-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Spoltore, individuate altre sedi per le tre classi della scuola di Santa Teresa

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 27 Ottobre 2017 @ 8:13

Spoltore. Il sindaco di Spoltore, Luciano Di Lorito, ha inviato una lettera al dirigente scolastico dell’isituto primario di Santa Teresa, indicando due strutture che potrebbero ospitare le classi ed invitando la preside a dare una risposta a stretto giro.

La missiva del sindaco arriva a pochi giorni dal sopralluogo dei Carabinieri del Nas di Pescara, che hanno riscontrato alcune carenze nella sede di via Alento, in cui temporaneamente sono state trasferite le aule in attesa della conclusione dei lavori di adeguamento antisismico nella sede centrale.

“Ho richiesto ai competenti uffici comunali una ricognizione del patrimonio immobiliare dell’ente tesa a verificare la disponibilità di aule che possano immediatamente ospitare, temporaneamente, le tre classi quinte ubicate oggi in via Alento – scrive il primo cittadino. Da questa ricognizione sono emerse due soluzioni nell’immediato: disponibilità di aule presso il plesso scolastico di Caprara (un’aula nella scuola primaria e due nella scuola dell’infanzia); disponibilità di aule in vari plessi scolastici comunali nelle ore pomeridiane”.

“Le chiedo di voler comunicare, al fine di adottare opportuni provvedimenti urgenti e contingibili tesi a sanare quanto accertato in sede ispettiva – scrive ancora Di Lorito – se intende utilizzare per il trasferimento delle tre classi quinte ubicate in via Alento i locali descritti nel plesso di Caprara o se invece intende utilizzare altri locali nelle ore pomeridiane. Rispetto alla scelta che ci verrà comunicata, in tempi brevi disporrò l’organizzazione degli spostamenti e del trasporto e sarà mia premura, a stretto giro, comunicare la prima data utile per la disponibilità delle aule”.

Nella lettera il sindaco chiede alla dirigente scolastica di comunicare la sua decisione entro le 17 di oggi, martedì 22 settembre; di conseguenza già da domani la vicenda, che va avanti da tempo – più volte infatti i genitori hanno protestato per le aule inadeguate fino a richiedere l’intervento dei Nas – potrebbe avviarsi a conclusione.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,932FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate