L’Aquila, nasconde cocaina sotto ad un albero: visto e arrestato dalla polizia

L’Aquila. Fermato e arrestato (con trasferimento ai domiciliari) durante un controllo legato all’emergenza Coronavirus.

 

Nella serata di ieri gli agenti della squadra mobile de L’Aquila hanno fermato un 24enne di nazionalità romane per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato notato mentre transitava, a bordo di una vettura, in via monte Terminillo.

La manovra repentina del giovane ha insospettito gli agenti che ne hanno seguito i movimenti del ragazzo che, sceso dall’auto, nei pressi di un albero, nascondeva nel terreno un involucro scuro che aveva in mano, per poi ripartire.

I poliziotti hanno recuperato l’involucro nascosto, rinvenendo un astuccio cilindrico avvolto con del nastro isolante nero, nel cui interno vi erano custodite delle “palline” di cocaina.

I successivi servizi di appostamento e pedinamento da parte degli investigatori consentivano il suo controllo, nonché il sequestro di somme di denaro non giustificabili e di acquisire ulteriori elementi che dimostravano la sua responsabilità.

Il giovane, un 24enne di origine romena, è stato arrestato e, su disposizione del pm David Mancini, accompagnato nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari, mentre la sostanza stupefacente rinvenuta, del peso di circa 10 grammi suddivisa in singole dosi, è stata sequestrata.