Cupello, Risposta Civica: ‘Il futuro è appena cominciato’

Cupello. “Con la candidata sindaco Roberta Boschetti, RISPOSTA CIVICA prende il 18% e irrompe sulla scena politica locale con ben 543 voti. Questa in sintesi è la misura del risultato ottenuto da una squadra giovane, preparata e attenta che ha saputo rappresentare a gran voce la società civile capace di rimboccarsi le maniche e con coraggio ha affrontato la sfida elettorale”.

Si legge così in una nota di Risposta Civica, che prosegue: “Prendendo le distanze dalle logiche di partito e dai gruppi di potere, in sole tre settimane, RISPOSTA CIVICA è riuscita ad entrare nella competizione come una concreta alternativa, sia all’amministrazione uscente, che proponeva Graziana Di Florio candita sindaco, risultata poi vincente, e sia alla lista di Camillo D’Amico e Angelo Pollutri, insieme per l’occasione, ma comunque di nuovo perdenti come nel 2014.

Merito della lista guidata da Roberta Boschetti è stato, certamente, quello di aver posto al centro dell’attenzione i temi di carattere ambientale legati alla presenza della STOGIT a Montalfano, alle discariche a Valle Cena e al Consorzio CIVETA, ma non solo. Rigenerazione urbana e sociale, salute dei cittadini e dell’ambiente, crescita, trasparenza, merito, solidarietà e filo diretto con gli abitanti sono state le parole chiave in campagna elettorale e su questi argomenti sarà basata la piattaforma programmatica da cui ripartire.

E adesso? L’incoraggiante risultato ha rafforzato le motivazioni di tutta la squadra e dei tanti sostenitori che non vedono l’ora di mettersi al lavoro al fianco della neo-eletta Roberta Boschetti, purtroppo solo consigliere di minoranza, portando dentro il Consiglio Comunale e tra la gente, quotidianamente, l’attenzione e le soluzioni sui temi più attesi dalla comunità. La variante al Piano Regolatore, la sicurezza, i controlli e la bonifica sul territorio di Montalfano, il futuro del CIVETA e della gestione rifiuti nel Vastese, la manutenzione di strade urbane e rurali, il recupero e il riuso degli edifici pubblici, gli investimenti in campo culturale e sociale, sono solo le prime urgenze che l’amministrazione Di Florio è chiamata ad affrontare e che da oltre dieci anni sono rimaste irrisolte o tenute “sotto il tappeto” per negligenza o per convenienza.

RISPOSTA CIVICA, quindi, quale nuovo protagonista nel panorama politico locale, si prepara ad essere l’opposizione attenta e propositiva per cui i Cupellesi l’hanno scelta e che non farà sconti a nessuno, prenotandosi già da ora come sicura alternativa nel 2024. Il futuro di Cupello è appena cominciato”.