- EVO -

Vaccinazioni, Open day a Ortona. Green pass italiani all’estero: come fare

- SIDEBAR 1 -
- EVO -
Ultimo Aggiornamento: lunedì, 9 Agosto 2021 @ 16:39

Chieti. La campagna vaccinale prosegue anche in agosto negli hub della provincia di Chieti, con orari rimodulati in rapporto al numero di prenotati, più basso rispetto alle fasi iniziali. Si va avanti, dunque, e poiché i posti messi a disposizione sono ancora tantissimi, la Asl ha deciso di incentivare le adesioni con un Open Day di due giorni a Ortona: domani, martedì 10 agosto, per tutto il giorno, e mercoledì 11 solo al pomeriggio, i cittadini residenti nei Comuni del Chietino potranno presentarsi liberamente, senza prenotazione, per ricevere la prima dose di vaccino. Una iniziativa finalizzata a dare una ulteriore spinta alla campagna, specie nei paesi ai quali mancano pochi punti per raggiungere il tasso vaccinale del 70% .

Gli hub resteranno comunque chiusi nei giorni 14 e 15 agosto, mentre nelle due settimane successive osserveranno orari ridotti secondo il calendario allegato alla presente nota.

Green Pass.

Altro dato importante riguarda il rilascio del Green Pass, a cui alcune categorie di utenti potrebbero accedere con difficoltà: devono rivolgersi al proprio medico di medicina generale o alla farmacie quanti non riescono a scaricare la certificazione.

E’ possibile, invece, recuperare l’authcode da parte di utenti che non hanno ricevuto o hanno smarrito l’Sms accedendo alla nuova applicazione dal sito https://www.dgc.gov.it/web/ : basta inserire il codice fiscale, le ultime 8 cifre della tessera sanitaria e la data dell’evento che da diritto alla certificazione (data dell’ultima vaccinazione o del prelievo del tampone oppure ancora, per le certificazioni di guarigione, la data del primo tampone molecolare positivo).

Le persone, invece, che hanno ricevuto una sola dose di vaccino dopo essere guariti dal Covid, devono rivolgersi al Ministero attraverso una mail da inviare all’indirizzo cittadini@dgc.gov.it oppure chiamando, dalle ore 8.00 alle 20.00, il numero verde 800 91 24 91

- EVO -

Stranieri.

I nostri concittadini vaccinati o guariti all’estero possono ricevere il Green Pass italiano presentandosi negli hub vaccinali di Chieti, Lanciano e Vasto. Devono portare con sé documento di riconoscimento e l’eventuale codice fiscale, e la seguente documentazione in funzione della tipologia di certificazione verde COVID-19 richiesta:

a) certificato vaccinale rilasciato dall’Autorità Sanitaria estera che riporti almeno i seguenti contenuti:

– dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita);

– dati relativi al/ai vaccino/i (denominazione e lotto);

– data/e di somministrazione del/dei vaccino/i;

– dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria).

Per l’emissione della Certificazione verde COVID-19 sono validi al momento esclusivamente i seguenti vaccini approvati dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA) e dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA):

- EVO -

– Comirnaty (PfizerBioNtech);

– Spikevax (Moderna);

– Vaxzevria (AstraZeneca);

– COVID-19 Vaccine Janssen (Janssen-Johnson & Johnson).

b) certificato di guarigione rilasciato dall’Autorità Sanitaria estera che riporti almeno i seguenti contenuti:

– dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita);

– informazioni sulla precedente infezione da SARS-CoV-2 del titolare, successivamente a un test positivo

(data del primo tampone molecolare positivo);

- EVO -

– dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria).

Infine gli stranieri temporaneamente residenti nel nostro Paese e vaccinati in Italia, devono rivolgersi agli Hub vaccinali affinché gli operatori possano immettere manualmente i loro dati sul sistema TS e consentire di generare quindi la certificazione.

-- ALTRE NEWS 0 --
-- ALTRE NEWS 1 --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -

Notizie Correlate