Riaprono i parchi pubblici a San Giovanni Teatino, con il supporto della Protezione Civile

San Giovanni Teatino. Riaprono domani i parchi pubblici a San Giovanni Teatino, in sinergia con la Protezione Civile che, per una settimana, dalle ore 16 alle ore 20 sarà presente al Parco dei 120 Alberi e al Parco Baden Powell per sensibilizzare la cittadinanza sul rispetto delle normative anti Covid-19 e delle misure contenute nel Dpcm dell’11 giugno. Ogni mattina i parchi saranno sanificati, sempre da personale iscritto alla Protezione Civile, e le aree verdi saranno dotate di apposita cartellonistica sui comportamenti corretti da tenere, in linea con le raccomandazioni del Ministero della Salute e delle Autorità competenti. Nei casi in cui il Comune non riesca a garantire la pulizia periodica di alcune attrezzature, come nel caso dell’area dedicata al fitness nel Parco 120 Alberi, per il momento le stesse saranno opportunamente delimitate per impedirne l’utilizzo.

“Torno a ringraziare la Protezione Civile – dichiara il Sindaco Luciano Marinucci – perché anche in questa nuova fase dell’emergenza Covid-19 fornirà il suo preziosissimo aiuto. Riaprire i parchi senza offrire alla cittadinanza le giuste informazioni sarebbe stato inutile e anche rischioso. Ecco perché per una settimana, nella fascia oraria di punta che va dalle 16 alle 20, il personale della Protezione Civile sarà presente al Parco dei 120 alberi e al Parco Baden Powell per offrire supporto e informazioni alle famiglie sui comportamenti da tenere per tutelare la salute propria e altrui. I parchi, inoltre, saranno sanificati ogni giorno, sempre da personale della Protezione Civile. Nel Parco del Bocciodromo, data la sua vastità, per il momento i giochi per bambini resteranno invece ancora transennati, lasciando però libertà di ingresso a visitatori e famiglie per le loro passeggiate. La riapertura delle aree verdi è un momento importante per la nostra comunità ed è l’inizio di una fase nuova, in cui speriamo di poter ritrovare, responsabilmente, la normalità”.

Come da indicazioni fornite con l’Allegato 8 del Dpcm dell’11 giugno, sarà concessa l’accessibilità degli spazi per bambini e adolescenti di età da 0 a 17 anni, con obbligo di accompagnamento da parte di un genitore o di un adulto responsabile, ove necessario. Sarà necessario, inoltre, non produrre assembramenti e garantire il distanziamento fisico previsto dalla normativa vigente.