martedì, Ottobre 4, 2022
HomeNotizie ChietiCronaca ChietiMaxi assunzioni alla Asl di Chieti

Maxi assunzioni alla Asl di Chieti

Chieti. Il fine estate porta il segno “più” nelle politiche del personale della Asl Lanciano Vasto Chieti. Le tanto attese assunzioni sono realtà, grazie agli ultimi atti formalizzati questa mattina, che portano ossigeno all’attività assistenziale negli ospedali e sul territorio.

Sul fronte degli Oss si registrano i numeri più importanti: sono 162 gli operatori socio sanitari che ci si appresta ad assumere a tempo indeterminato, attingendo dalla graduatoria del concorso aggregato esperito dalla Asl di Teramo nel ruolo di capofila, al quale l’Azienda della provincia di Chieti ha partecipato per la copertura dei posti previsti nel piano del fabbisogno del personale. Con l’adozione della delibera, dunque, si è dato il via alle procedure di assunzione immediata per 152, e altri 10 a breve distanza.

Discorso analogo per gli oncologi: è stata stilata la graduatoria formulata a conclusione dell’avviso pubblico, e i primi 5 saranno arruolati nel giro di pochi giorni, giusto il tempo necessario per la formalizzazione del contratto. Saranno destinati agli ospedali di Vasto, Lanciano e Chieti e all’hospice: comune a tutti la necessità assoluta di rafforzare l’organico, anche a fronte di una domanda di cure sempre più numerosa.

Ma un’altra spinta, ugualmente vigorosa, sul fronte del personale arriverà dalle stabilizzazioni: il 25 agosto scade il termine per la presentazione delle domande a seguito dell’avviso emanato dalla Asl e pubblicato sul sito internet. Si tratta di una straordinaria opportunità di assunzione a tempo indeterminato per medici, infermieri, tecnici di radiologia e operatori socio sanitari che abbiano maturato 18 mesi di servizio nella sanità pubblica, anche non continuativi, di cui almeno 6 nel periodo tra il 31 gennaio 2020 e il 30 giugno 2022. Requisito fondamentale per partecipare al bando è aver svolto la propria attività per 6 mesi presso l’Azienda della provincia di Chieti.

Si tratta di una misura di contrasto al precariato, che segue quella precedente prevista dalla legge Madia, e che nella Asl della provincia di Chieti ha già portato, nel tempo, ad assumere 190 unità. In base alle domande già pervenute, e in previsione di altre che potranno aggiungersi alla scadenza dei termini, la Direzione Aziendale stima di poter stabilizzare altri 200 professionisti delle categorie interessate al bando.

Com’è noto, la procedura è stata prevista nell’ambito della legge di bilancio 2022, con una doppia finalità: da un lato rafforzare i servizi sanitari per agevolare il recupero delle liste d’attesa, dall’altro dare il giusto riconoscimento ai professionisti che durante la pandemia si sono sacrificati al massimo delle loro possibilità.

Per gli infermieri in particolare, poi, le buone notizie le porterà il mese di settembre: per i primi giorni sarà concluso il maxi concorso con la formulazione della graduatoria.

Infine è stato completato il percorso per l’assunzione di assistenti e collaboratori amministrativi vincitori dei rispettivi concorsi.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES