Pescara, banda armata rapina il portavalori delle Poste: 120mila euro di bottino, ferito un agente

Pescara. Rapina questa mattina alle 7, davanti all’Ufficio Postale di via Verrotti a Pescara, ai danni di un furgone portavalori dell’istituto di vigilanza “Aquila srl”.

Come ricostruito dagli inquirenti, mentre due delle tre guardie giurate di scorta al portavalori si accingevano a depositare nella sfinge dell’ufficio postale due plichi contenenti la somma di 120mila euro, sono sopraggiunti due uomini con volto travisato ed armati (secondo le testimonianze di una mitraglietta ed un fucile) che, dopo averli immobilizzati e sottratto loro le pistole d’ordinanza, si sono impossessati dei due plichi contenenti il denaro, e fuggendo a bordo di un furgone condotto da un complice.

Una delle guardie giurate è stata colpita alla testa con il calcio dell’arma, riportando una ferita lacero contusa giudicata guaribile in dieci giorni.

Sul posto hanno lavorato per i rilievi gli agenti della Squadra Volante e della Polizia Scientifica e il personale della Squadra Mobile che ha iniziato le indagini.