Martinsicuro, bambino caduto dal balcone: autopsia per chiarire i dubbi

Martinsicuro. Una tragedia che ancora ha diversi lati da chiarire, che si è consumata in pochi istanti.

 

Sarà anche l’autopsia, disposta dal sostituto procuratore Davide Rosati, a fornire ulteriori elementi sulla tragica morte di un bambino di origini nigeriane, caduto dalla mansarda di una palazzina in via Marco Polo a Martinsicuro.

La drammatica fatalità si è consumata attorno alle 22. Secondo una prima ricostruzione il pccolo Clayton sarebbe riuscito ad intrufolarsi nell’abbaino della mansarda per poi rotolare sul tetto prima di precipitare nel vuoto da un’altezza di circa 8 metri. E questo dopo essersi arrampicato su un lettino sistemato vicino alla finestra. Sarebbe stata la madre, che era da sola in casa in quel momento, a precipitarsi sotto in attesa dell’arrivo dei soccorsi. Il personale del 118 ha cercato, in maniera insistita, di rianimare il piccolo, finito sul vialetto condominiale. Operazione vana, però, perchè il cuore del piccolo aveva cessato di battere.

 

Nel frattempo i carabinieri della stazione di Martinsicuro e della compagnia di Alba Adriatica e gli uomini del reparto operativo provinciale hanno ascoltato, durante la notte, i genitori del bambino per cercare  di mettere assieme tutti i tasselli. L’autopsia, che sarà eseguita nelle prossime ore dal medico legale Giuseppe Sciarra, potrebbe aiutare a dirimere diversi interrogativi.