Cologna Spiaggia piange la sua prima vittima a causa del covid. Franco Rota aveva 67 anni

Muore a 67 anni a causa del virus Sars-Cov2. Franco Rota non ce l’ha fatta. Colpito dal covid poco dopo aver festeggiato il suo compleanno, l’uomo, pensionato e una vita da emigrante in Belgio, è deceduto in ospedale a seguito delle complicanze scatenate da questo maledetto virus.

E’ la terza vittima che si registra nel Comune di Roseto, la prima nella popolosa frazione di Cologna Spiaggia. Persona molto conosciuta in paese, generosa, dal cuore grande, sempre pronta a farsi in 4 per aiutare gli altri. Franco Rota partecipava ad eventi organizzati dalla parrocchia e spesso dava la sua disponibilità per iniziative di solidarietà. A dare l’annuncio della sua scomparsa è stata la sorella Maria con un post sulla pagina facebook, poi ripreso anche dalla figlia di Franco, Gaia.

Era sposato con Rossana Ginevro e i due avevano avuto due figli, Gaia e Fabio. La scomparsa di Franco Rota ha destato enorme clamore e grande commozione nella comunità colognese.

Sembra che l’uomo avesse contratto il virus durante la recita del rosario, organizzata dal gruppo di preghiera colognese a casa di uno degli amici. Tra le altre cose il covid aveva contagiato, in quella circostanza, altri partecipanti a quel momento di raccoglimento religioso. Alcuni hanno superato la malattia senza particolari conseguenze, mentre Franco non ce l’ha fatta e sin dall’inizio era stato costretto a respirare ossigeno.

I funerali saranno celebrati da don Eri nella giornata di domani a partire dalle 15, nella chiesa parrocchiale di Cologna Spiaggia con la partecipazione di non più di 25 persone per il rispetto delle norme anti covid. Il feretro muoverà dalla camera ardente allestita nella casa funeraria di Voltarrosto messa a disposizione dall’impresa funeraria.