Teramo, nuovo ospedale. Di Giosia boccia l’area del Mazzini: “Privati preferiscono Piano d’Accio” VIDEO

Teramo, nuovo ospedale. Di Giosia boccia l'area del Mazzini: "Privati virano su Piano d'Accio". E sulle richieste di accesso agli atti di comitati e deputato Fabio Berardini: "Concederemo ciò che è possibile"

Posted by Abruzzo Cityrumors.it on Friday, September 11, 2020

Si è parlato di nuovo ospedale questa mattina nella sala Fagnano della sede Asl di Teramo.

Il direttore generale, Maurizio Di Giosia, ha sostanzialmente bocciato la location del Mazzini, definita ormai area satura per la nuova struttura, evidenziando come nei tre progetti di project financing finora arrivati, è stata privilegiata la zona di Piano d’Accio, nelle vicinanze di stadio e centro commerciale.

Presente anche Ivo Allegro, consulente nominato dalla Asl, esperto di partenariato pubblico-privato, il direttore amministrativo Franco Santarelli e la dottoressa Valeria Violante.

Il nuovo ospedale da 600 posti letto ha già pronti circa 80 milioni di euro arrivati dal Ministero, “ma mancano ancora circa 70 milioni”, ha detto Di Giosia.

Inoltre la Asl è pronta alla creazione di un pronto soccorso pediatrico e del reparto di neuropsichiatria infantile.