L’Aquila-Ascoli 2-1 Sfatato il tabù Fattori e ora si attende

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 14:42

L’AQUILA: Testa, Scrugli, Dallamano, Corapi, Zaffagnini, Pomante, Agnello (33’st Gallozzi), Del Pinto, Libertazzi (18’st Ciciretti), Pià (1’st Frediani), De Sousa. A disp.: Addario, Ingrosso, Triarico, Bentoglio. All.: Giovanni Pagliari
ASCOLI: Russo, Conocchioli (21’pt Iotti), Gandelli, Schiavino, Pestrin, Scognamillo, Capece, Carpani (40’st Giovannini), Topouzis (18’st Greco), Colomba, Tripoli. A disp.: Pazzagli, Minnozzi, Gragnoli, De Luis. All.: Bruno Giordano

ARBITRO: Giovani di Grosseto (D’Amato di Battipaglia e Robilotta di Sala Consilina)
RETI: 8’pt De Sousa, 16’st Colomba, 48’st Pomante
NOTE. Angoli: 5-2. Ammoniti: 37’pt Carpani (AS), 43’st Pestrin (AS), 45’st Del Pinto (AQ). Recupero: 3’pt, 3’st

L’Aquila. Un gol all’ultimo respiro di Pomante regala i tre punti a L’Aquila che torna a vincere in casa dopo quasi tre mesi. L’ultima vittoria allo stadio Fattori risale al 3 novembre scorso contro la Paganese. L’Aquila parte forte e al 4′ va vicino al gol ma il tiro di Agnello si infrange sulla rete esterna. Passano quattro minuti e il centrocampista serve in area Dos Santos che batte Russo: 1-0. L’Ascoli non si abbatte e non concede spazi anche se crea poco in avanti. Al 24′ clamorosa occasione sprecata da Pià: l’attaccante esterno raccoglie una corta respinta di Russo da due passi, invece di tirare serve un assist al centro e la difesa marchigiana libera. Finale di tempo in pressione per i rossoblu guidati da Corapi e Dos Santos in grande forma. Al 38′ il brasiliano impegna su punizione Russo, dopo due minuti Testa salva il vantaggio su Capece che conclude a rete dopo una splendida ripartezza. Negli ultimi minuti due palla gol per i padroni di casa: al 44′ Libertazzi sfiora il palo con una deviazione di testa su cross di Del Pinto. Un minuto dopo Pià manca la deviazione su un’ottima sponda di Libertazzi.

Al ritorno in campo Pagliari inserisce Frediani per Pia ma al 16′ arriva il pareggio con un azione personale di Colomba. L’allenatore rossoblu inserisce Ciciretti per Libertazzi e al 21′ Agnello sfiora il raddoppio ma Russo para tutto. L’ultimo brivido prima del finale: l’Ascoli contro il match affacciandosi raremente in avanti. Quando la partita sembra avviata al pari arriva il gol di Pomante su cross di Frediano. L’arbitro fischia la fine e i rossoblu festeggiano il ritorno alla vittoria allo stadio Fattori. E domani il Giudice Sportivo con l’esclusione della Nocerina (che aveva sconfitto L’Aquila 2-1) potrebbe regalare un ulteriore passo in avanti per i rossoblu.