-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Basket, la Liofilchem Roseto volta pagina regolando Faenza al PalaMaggetti

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 25 Ottobre 2021 @ 17:07

LIOFILCHEM ROSETO – RAGGISOLARIS FAENZA 79-73 ( 29-14, 22-24, 10-20, 18-15 )

Roseto: Gaeta n.e., Zampogna 6, Turel 6, Di Emidio 4, Bassi 2, Ruggiero 11, Pastore 15, Amoroso 10, Mraovic, Nikolic 28, Serafini 17 – All. Quaglia
Faenza: Bianchi n.e., Siberna 1, Vico 5, Ballabio 28, Poggi 8, Reale, Morara, Petrucci 8, Ugolini 11, Aromando 12 – All. Serra

NOTE: Tiri da 2: Roseto 23/33 – Faenza 20/36
Tiri da 3: Roseto 7/20 – Faenza 8/28
Tiri Liberi: Roseto 12/20 – Faenza 9/16
Rimbalzi: Roseto 34 (3 offensivi) – Faenza 29 (8 offensivi)
Assist: Roseto 18 ; Faenza 7
USCITI PER 5 FALLI: Ugolini (Faenza)

ROSETO DEGLI ABRUZZI – Torna alla vittoria la Liofilchem che al PalaMaggetti regola la Raggisolaris Faenza per 79-73, al termine di un match condotto per larghi tratti e che ha visto Amoroso e compagni resistere al tentativo di rimonta ospite nel finale.

Due punti che permettono ai biancazzurri di salire a 6 punti, primo posto in coabitazione di altre 5 squadre, mentre i romagnoli rimangono fermi a quota 2.

Numeri alla mano quattro in doppia cifra in canotta biancazzurra: partita importante per Alberto Serafini, 17 punti con uno spaziale 8/10 da due punti, 15, 4 assist e 3 recuperate per un mai domo Pastore, 10 e 8 rimbalzi per Amoroso, 11 e i canestri fondamentali nel finale per capitan Ruggiero, mentre da menzionare il ritorno sul parquet per Nikola Mraovic, pienamente recuperato dopo l’infortunio al ginocchio patito in pre-campionato.

Gara dai due volti quella vista al PalaMaggetti, con i padroni di casa bravi a scendere in campo col piglio giusto e soprattutto a segnare molto nei primi dieci minuti ( 29 punti ), Amoroso, Pastore e Turel sugli scudi, con un break pesantissimo di 19-2 dopo appena 6 minuti; Faenza rientrava ad inizio secondo periodo sul 29-24, e grazie ad una difesa molto fisica a tutto campo rosicchiava punti su punti, 36-30 al 14°. Timeout di coach Quaglia e difesa che torna ad essere un fattore, 51-38 all’intervallo.

Terzo quarto che vede il rientro prepotente degli ospiti: i canestri di uno scatenato Ballabio, insieme a quelli di Poggi ed Ugolini, fanno riemergere Faenza fino al 57-56 e successivamente vantaggio con il solito Ballabio al 27°; Roseto fa fatica in attacco, ci pensano Nikolic e i liberi di Zampogna a chiudere la frazione sul 61-58.

Il quarto periodo si apre con canestro e fallo di Ugolini, Nikolic riporta sopra Roseto di due possessi, Faenza non segna praticamente per 4 minuti, Roseto non ne approfitta e allora si arriva agli ultimi tre minuti dove ci pensa un chirurgico Ruggiero con due triplissime a mettere il sigillo sulla gara e mandare i titoli di coda.

Prossimo turno domenica 31 Ottobre , con i biancazzurri che saranno di scena sul parquet dei Tigers Cesena.

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate