Silvi, tornano le strisce blu: parchimetri attivi dal 15 giugno

Il parcheggio a pagamento sulle aree pubbliche a Silvi inizierà il 15 giugno e sarà in vigore fino al 15 settembre.

E’ quanto previsto nell’ordinanza n. 40 emanata oggi dal Responsabile dell’Area Polizia Locale, Giustino Michetti. Sono 16 le zone interessate dal provvedimento che vanno da via Forcella a nord della città fino a via Fortore a sud di Silvi Marina. Per quanto riguarda le altre località del territorio comunale solo la via S. Lucia di Silvi Paese è compresa tra quelle per le quali è prevista la sosta a pagamento.

Fino a 15 minuti la sosta è gratuita. Chi ne usufruisce, però, deve inserire nel parchimetro il numero di targa del veicolo da cui, premendo il tasto verde, verrà rilasciato lo scontrino comprovante l’autorizzazione alla sosta gratuita. Per la sosta oraria è confermato il pagamento di € 0,50 non frazionabile. Per le successive singole ore si pagherà ancora € 0,50 ad ora con frazionamento della tariffa in relazione al reale tempo di sosta effettuato. La tariffa giornaliera, dalle 8,00 alla 20,00 sarà di € 3,50. Quelle settimanale e mensile, dalle ore 8,00 alla 24,00 costeranno, rispettivamente, € 20,00 e € 75,00. L’abbonamento per l’intero periodo di tre mesi è fissato in € 220,00. Per i residenti è prevista la riduzione del 50% delle tariffe settimanali, mensili e stagionali. Per i titolari e i dipendenti delle attività commerciali o di enti pubblici, solo per il parcheggio nelle zone dove sono svolte le loro attività, si pagheranno € 60,00 per l’intero periodo di vigenza del parcheggio a pagamento. L’abbonamento per l’intera stagione sarà gratuito per i veicoli utilizzati (un veicolo per ogni attività) per servizi di consegna e trasporto presso il domicilio del cliente e per i veicoli a trazione ibrida o elettrica.

“Abbiamo scelto – ha dichiarato il sindaco Andrea Scordella – di mantenere ben al di sotto le tariffe del parcheggio a pagamento rispetto a quelle adottate dalle altre località, con la novità dell’esenzione dal pagamento per i veicoli a trazione ibrida o elettrica e per quelli utilizzati per la consegna a domicilio che vogliamo incentivare, vista anche l’attuale emergenza Covid-19. Le attività produttive che intendono fornire tali servizi, possono sottoscrivere tale abbonamento ed usufruire della sosta a pagamento per l’intero territorio previa comunicazione, all’atto di sottoscrizione dell’abbonamento, identificando il veicolo adibito a tale servizio”.