In viaggio con Cityrumors: i luoghi e i racconti. I murales di Aielli FOTO

Aielli, il Borgo autentico che si crede un museo, si inserisce nel club Borghi Autentici d’Italia.

 

Adagiato su uno sperone roccioso, circondato da due torrenti che convergono nel Lago del Fucino, in Provincia dell’Aquila, il suo territorio si inserisce nel Parco Regionale del Velino-Sirente. Raggiungibile in Autostrada -A25- uscita Aielli/Celano.

Cosa vedere

Una volta arrivati in questo piccolo borgo medievale della Marsica abruzzese, e percorrendo le sue stradine in salita e discesa, la sensazione che si prova è di essere in un museo a cielo aperto.

I contrasti sono tanti e saltano subito agli occhi, un paese che mantiene intatta la sua storia ed è riuscito a coniugare il passato con i colori forti della modernità. Dal 2017, infatti, Aielli ha investito nella street art per innovare, recuperare, e valorizzare i suoi spazi.

Vicoli, facciate di abitazioni, finestre, si trasformano in opere d’arte urbana.

Da diversi anni, in agosto, l’evento Borgo Universo mette in contatto l’arte e l’astronomia facendo di questo posto un laboratorio di incontro tra musica, street art, e astronomia. Evento che ha cambiato il volto del luogo che oggi è diventato famoso proprio per i suoi murales.

Le opere più famose e più fotografate sono sicuramente i murales realizzati dall’artista spagnolo Okuda San Miguel, un surrealismo pop che mescola sgargianti geometrie multicolor a corpi di persona o animali.

 

 

Per vedere tutto questo dovete perdervi per le stradine, e portare lo sguardo anche dove sembra non esserci nulla, vi stupirete di trovare disegni e colori ovunque.

Noi siamo partiti dalla parte più alta del paese, La Torre delle stelle ovvero la torre medievale Aielli oggi anche osservatorio astronomico. Da qui ammirate il panorama sulla piana del Fucino.

Vicino alla Torre delle Stelle troverete il muro di Fontamara ovvero un muro di cento metri quadrati su cui è stato interamente trascritto il romanzo di Ignazio Silone “Fontamara”. Piccola curiosità, Aielli nel 1977 è stato anche il set dell’omonimo film con Michele Placido.

Una volta qui riscendete verso il centro storico e cercate il parco giochi di Aielli dove, su una grande parete bianca, è stato stampato il testo integrale della Costituzione Italiana grazie ad una innovativa tecnica di stampa su muro.

Aielli è tutto quello che non ti aspetti e merita sicuramente di essere scoperto.

Fate buon viaggio.

(Valentina Fratò)