-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Bologna, studente abruzzese proietta film porno in Piazza Maggiore: multa pagata con una colletta

Ultimo Aggiornamento: domenica, 26 Luglio 2020 @ 16:35

Bologna. Con un computer e un videoproiettore, in piena notte ha trasmesso le immagini di un film porno sul maxischermo di Piazza Maggiore, a Bologna, dove è in corso la tradizionale rassegna estiva ‘Sotto le stelle del cinema’.

La bravata, a beneficio di una decina di amici che assistevano alla proiezione sulle sedie, è costata una denuncia e dai Carabinieri e una multa a un ragazzo di 24 anni, accusato di atti contrari alla pubblica decenza.

Il 24enne, Carlo Ferretti, è uno  studente aquilano dell’università di Bologna.

I militari sono intervenuti verso le due della scorsa notte, dopo che un’anziana bolognese in evidente stato di agitazione aveva fermato una pattuglia raccontando quello che aveva appena visto passando per la piazza. La proiezione è stata immediatamente interrotta e il giovane responsabile, che era seduto insieme al gruppo di amici, individuato. Davanti ai Carabinieri ha ammesso il fatto e aveva già avviato una colletta online per pagare la multa.

Lo stesso Ferretti ha infatti spiegato tutto sulla pagina facebook. Con la colletta ha raggiunto la cifra necessaria per pagare la multa. Non solo, il giovane studente abruzzese ha raccolto 2mila euro più che saranno dati in beneficienza per progetti condivisi con la Cineteca di Bologna: “L’Italia vuole Goliardia. Sono sollevato, commosso, fiero di quante persone si siano mobilitate per salvarmi la pelle davanti a minacce da buoncostume che reputo fuori da questa linea temporale da almeno 60 anni. Il porno in Piazza Maggiore è stata la notizia più chiacchierata e memata di ieri – abbiamo sottolineato quanto bigotte e ipocrite siano tutt’ora delle sovrastrutture che regnano nella nostra nazione che se da un lato vuole essere faro di progresso, dall’altro ha dei macigni culturali come zavorre”.

“Ringrazio tutti quelli – spiega il giovane aquilano – che hanno donato e che hanno contribuito a diffondere la notizia, ringrazio l’Impero delle Terre del Nord, la mia Balla, che mi ha sostenuto quando sembrava che avrei dovuto pagare tutto da solo e ringrazio la Goliardia Bolognese che si è mossa prontamente per aiutarmi, perché quella che per tutti è stata una bravata eccezionale per noi Goliardi è stato solo uno scherzo come tanti che ha raggiunto per caso una risonanza nazionale – e non dico tanto per dire. L’Italia ha anche bisogno di giocare e I Goliardi lo fanno in continuazione, tra un esame e l’altro. Lo dimostra l’intervista di Farinelli – che cura la cineteca – e che ha riconosciuto lo stampo del nostro gesto. Mentre scrivo queste righe sto chiudendo il moneybox di paypal, che ha raggiunto una cifra che non ci aspettavamo assolutamente. Lunedì andrò a pagare la mia multa e mi avanzeranno quasi duemila euro, che ho deciso di dare in beneficenza. Dato il sostegno e la comprensione dimostrati, ho deciso di donare tutta la rimanenza in collaborazione con la Cineteca di Bologna sostenendo le loro magnifiche operazioni, sperando che prima o poi mi facciano proiettare qualche clippino un po’ più osé. Il pubblico per quella roba ce l’abbiamo…”

“Chiudo invitando tutti I Goliardi che conosco a fare senza timore quella cazzata in più che non può che far bene alla società: oggi abbiamo avuto la dimostrazione che, almeno nel faceto, il bene trionfa sempre”, conclude Claudio Ferretti.

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,932FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate