Teramo, il M5S lancia la raccolta firme per mantenere l’ospedale a Villa Mosca

Nei giorni 26 e 27 ottobre, dalle 9 alle 13 in Piazza Martiri, il Movimento 5 Stelle attiverà una raccolta firme volta alla permanenza dell’ospedale nella sua attuale sede, Villa Mosca.

“L’iniziativa –  fanno sapere – non ha valenza politica ma è un utile momento di sensibilizzazione e riflessione per i cittadini riguardo la gravissima situazione creatasi dopo la decisione della ASL di promuovere azioni private per la realizzazione di un nuovo polo ospedaliero in località Piano D’Accio. Nel ribadire quindi il nostro deciso NO al project financing, all’intrusione dei privati nella sanità pubblica ed allo smantellamento di un patrimonio immobiliare storico sito per giunta in una collina caratterizzata da facilità di accesso e salubrità dell’aria, invitiamo i nostri concittadini, le associazioni culturali, i comitati di quartiere ed i rappresentanti degli esercenti teramani a raggiungerci per condividere con noi questa fondamentale iniziativa”.

Il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Pina Ciammariconi, lancia inoltre l’idea, emersa durante l’ultimo consiglio comunale, di affidare a “studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado la qualità di mini-guide nella Domus romana, come avviene con successo in tutto il territorio nelle giornate FAI. Nell’interrogazione da me presentata riguardo gli atti vandalici, di bullismo e spaccio nella nostra città, il M5S richiede maggiore impegno nel controllo del territorio da parte sia della polizia municipale che delle altre forze dell’ordine, oltre all’apertura di tavoli tecnici per una fattiva collaborazione. Abbiamo inoltre richiesto quante più  telecamere possibili per poter individuare e quindi sanzionare spacciatori vandali e bulli”.