Roseto, il consigliere Adriano De Luca lascia la maggioranza e attacca: “Non rispetta i patti con i cittadini”

Roseto. Cambia lo scenario della maggioranza politica a Roseto. Ieri sera, nel corso del Consiglio Comunale il colpo di scena: Adriano De Luca, capogruppo della lista civica Di Girolamo Sindaco, ha annunciato l’uscita dalla maggioranza, approdando quindi sui banchi dell’opposizione.

Nel suo intervento De Luca ha spiegato le ragioni del suo gesto legate essenzialmente ad un’attività amministrativa che in questi 4 anni e più non ha dato quelle risposte che la città si attendeva e che erano state promesse dal sindaco in campagna elettorale. Un giudizio fortemente negativo quello espresso da De Luca nei confronti dell’esecutivo rosetano. L’uscita di scena non sembra però aver sorpreso più di tanto gli altri esponenti della maggioranza di centro sinistra, tenuto conto del fatto che già in passato il consigliere De Luca aveva avuto da ridire nei confronti dell’amministrazione. Aveva ad esempio contestato alcune questioni legate ai parcheggi a pagamento in città. Aumenta quindi la pattuglia degli oppositori al governo Di Girolamo.

Si passa da 6 a 7, ma la maggioranza non è a rischio: 10 esponenti in tutto, compreso lo stesso sindaco. E c’è poi anche il consigliere Nicola Di Marco che sembra essere molto più vicino alle posizioni del centro sinistra, avendolo dimostrato esprimendo il proprio voto favorevole al bilancio.

Che sia stata una maggioranza turbolenta non ci sono dubbi. Perché in passato anche altri consiglieri, pur restando poi nel centro sinistra, avevano espresso più di una perplessità sull’operato dell’esecutivo, sulle promesse non mantenute ai cittadini. Critici erano stati Marco Angelini, Massimo Felicioni, Saverio Marini che però hanno anche avuto un atteggiamento propositivo per fare in modo che si superasse la fase di stallo.
08:49