Mosciano invaso dai piccioni (e il loro guano): l’appello di Forza Italia

Mosciano. “In questi giorni numerosi sono i cittadini che ci hanno avvicinato per evidenziare l’annoso problema dei piccioni all’interno del nostro territorio comunale”.

Lo ha dichiarato in una nota il Coordinamento comunale di Forza Italia Mosciano che “Al fine di poter risolvere tale situazione chiede all’Amministrazione Comunale l’adozione del bird control (controllo dei piccioni). Il bird control è una tecnica ad impatto ambientale zero, totalmente naturale, che non prevede l’uccisione ma l’allontanamento dei volatili infestanti e che viene già utilizzata anche da altri Comuni come ad esempio Giulianova e Campli”.

“Grazie a questa tecnica, si possono disabituare – si precisa – i piccioni urbani alla permanenza nel luogo infestato senza l’ausilio di mezzi che potrebbero danneggiare o addirittura peggiorare la situazione. Il bird control viene effettuato prevalentemente con falconi ed altri rapaci non addestrati alla cattura e quindi solo all’inseguimento con conseguente allontanamento dei piccioni. Inoltre, tramite la mappatura area dei falconi dotati di microcamere ad alta risoluzione, si possono osservare i comportamenti delle specie infestanti, i principali siti infestati e la loro posizione, in maniera tale da poter intervenire nella bonifica dei luoghi invasi evitando anche il depositarsi di carcasse e guano, fonte di diverse problematiche alcune anche letali per l’uomo; difatti il guano dei piccioni, oltre a corrodere e sporcare monumenti, case e strade, è un ottimo veicolo di numerose patologie alcune delle quali gravi”.

“Come Coordinamento Comunale, riteniamo quindi necessario intervenire in quanto strettamente collegato alla salute pubblica, al benessere dei cittadini e al decoro urbano della nostra cittadina”, conclude Forza Italia Mosciano.

All’appello di Forza Italia ha immediatamente risposto il vicesindaco con delega all’ambiente, Luca Lattanzi, precisando che l’amministrazione comunale di Mosciano sta lavorando alla risoluzione definitiva del ‘problema piccioni” con politiche adatte ed efficaci e non con palliativi, in particolare per il centro storico e il cimitero. Bisogna quindi optare per le soluzioni migliori in base al periodo dell’anno e che, allo stesso tempo, possano risolvere definitavamente il problena.

“Dopo aver svolto un sopralluogo con ISPRA – aggiune il vicesindaco – per valutare le procedure adatte a risolvere la problematica, l’amministrazione comunale ha avuto contatti con diverse ditte per arginare il fenomeno. Stiamo adesso valutando le opzioni migliori, compatibilmente anche al periodo dell’anno più adatto per avviare le campagne di contenimento del fenomeno”.