Giulianova, mozione della Lega per la sicurezza e il decoro urbano

Giulianova. La Lega ha presentato una mozione per proporre iniziative volte al mantenimento della sicurezza e del decoro urbano.

I rappresentanti locali del partito di Salvini chiedono l’isituzioni di tavoli con cittadini e forze dell’ordine, azione di formazione delle fasce deboli, estendere le aree che prevedono il Daspo Urbano e la costituzione di comitati di controllo del vicinato.

E’ stato richiesto di inserire la mozione nell’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale.

Il testo integrale della mozione avente a tema “Ulteriori iniziative volte al mantenimento della sicurezza e del decoro urbano”
Premesso Che
– La sicurezza urbana è certamente una tematica di primario interesse e richiede risposte efficaci per permettere a tutti di vivere serenamente ogni luogo pubblico o privato della città.
– Sebbene il diritto alla sicurezza dei cittadini non sia un diritto sancito esplicitamente dalla costituzione, esso rientra di fatti tra i diritti che le istituzioni devono garantire ai propri cittadini;
– E’ dovere delle istituzioni, di qualsiasi ordine, garantire ai cittadini la possibilità di vivere in aree sicure e decorose;
– Con la legge 48/2017 il governo ha voluto disciplinare modalità e strumenti di coordinamento tra stato regioni e Province ed enti locali in materia di politiche pubbliche per la promozione della sicurezza integrata, introducendo la definizione di sicurezza urbana come bene pubblico che afferisce alla vivibilità e al decoro della città;
– Che l’art. 9 della suddetta norma offre ai sindaci ulteriori strumenti per la tutela del decoro in particolari luoghi, strumenti che comprendono sanzioni amministrative e l’allontanamento (il cosiddetto DASPO Urbano);
– Che oltre i predetti strumenti è a nostro giudizio utile favorire una collaborazione sociale e di mutuo sostegno tra i cittadini, collaborazione che è da sempre parte della nostra tradizione;
– Che accostare il degrado delle aree urbane allo stato di indigenza dei cittadini che vi abitano, è irrispettoso per la maggior parte dei cittadini che abitano tali aree e che spesso si trovano a subire la dissennatezza di pochi a causa dell’assenza delle istituzioni;
Tutto ciò premesso
Si presenta la seguente
MOZIONE
L’amministrazione Comunale si impegna a:
– costituire un tavolo cittadino “interdisciplinare” di lavoro finalizzato a progettare insieme azioni preventive mirate che, unite a quelle volte a vigilare con “mille occhi” la città e agire
nell’emergenza, possano offrire risposte efficaci e durature per aumentare e garantire la sicurezza
urbana, per offrire un clima sociale che unisca e non divida, per il ben-essere di tutti;
– mantenere un’interazione costante con il territorio circostante, non solo per garantire i necessari controlli e gli standard previsti dai protocolli sulla sicurezza, ma anche per promuovere la prevenzione contro il degrado e l’illegalità attraverso azione innovative, educative, formative ed inclusive su cui investire in area vasta
– Ad estendere, nel rispetto e per quanto consentito dalla legge, le aree dove opera l’ordine di allontanamento ad aree particolarmente degradate al fine di evitare che vi siano aree della città in cui il livello di vivibilità e decoro siano inferiori ad altre;
– Favorire l’istituzione di tavoli permanenti tra le FF.OO, l’amministrazione comunale e i comitati di quartiere nei quali le FF.OO possano:
o formare i cittadini, con particolare attenzione alle categorie deboli (anziani, giovani o diversamente abili), circa le condotte da mantenere per ridurre la vulnerabilità ad eventuali azioni delittuose;
o informare circa eventuali pericoli che si possono presentare (ad esempio forme di truffa nei confronti degli anziani) e nei quali i cittadini possano riportare alle FF.OO. aggiornamenti circa eventuali pratiche delittuose nel proprio quartiere;
Ed i cittadini segnalare, sulla base delle indicazioni ricevute dalle Forze dell’Ordine, eventuali fattori di rischio ambientale che possano favorire azioni delittuose (scarsa illuminazione, accessi vulnerabili, persone particolarmente vulnerabili etc.) ed eventuali situazioni inusuali o sospette;
– Favorire, anche partendo dal lavoro dei tavoli di cui al precedente punto, la costituzione di comitati di controllo del vicinato che abbiano come principale scopo, non quello di sostituirsi alle forze dell’ordine nella gestione del territorio, ma quello di creare un rete di reciproca assistenza (sostegno ai vicini anziani e soli, ritiro della posta in caso di assenza prolungata, sorveglianza reciproca delle case etc) nella scia della tradizione solidale che contraddistingue la nostra comunità e sull’esempio di iniziative analoghe adottate da diversi comuni e che vede, sul territorio italiano, coinvolte migliaia di famiglie.

– Si chiede che la presente mozione venga inserita all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale e sia messa a votazione.

I consiglieri comunali promotori appartenenti al gruppo Lega Giulianova
Pietro Tribuiani
Gianni Mastrilli