Tranci di tonno decongelato, casi di avvelenamento anche a Teramo

Il Ministero della Salute ha registrato nel sistema europeo di allerta rapido sulla sicurezza alimentare la notizia di alcuni casi di avvelenamento da tranci di tonno a pinna gialla decongelato, con acqua aggiunta.

Casi che si sono verificati già in diverse zone d’Italia ed uno nelle scorse ore anche a Teramo.

L’allarme viene dalla madre di un bambino, ricoverato nel reparto di Pediatria dell’ospedale di Teramo, che è andato incontro proprio ad un avvelenamento da eccesso di nitrati secondo la diagnosi provvisoria.

In attesa di notizie certe su operatori coinvolti e lotti a rischio, meglio dunque prestare la massima attenzione.