Tortoreto, il caso della donna che vive sulla Statale 16

Tortoreto. Vivere in strada, oramai da mesi, muovendosi durante il giorno per le esigenze minime con al seguito il trolley e tutto l’occorrente.

 

Non è certa passata inosservata ai più (sul tema sono arrivate diverse segnalazioni), la presenza sulla statale nord di Tortoreto di una donna che in pratica dorme e trascorre le giornate all’addiaccio. Curiosità da un lato e senso solidarietà dall’altro si sono miscelati, anche in segnalazioni sui social. In ogni caso, e questo va sottolineato, la vicenda è finito sul tavolo dell’ufficio dei servizi sociali del Comune di Tortoreto e si sono già attivati i servizi sociali. Oltre che le forze dell’ordine che hanno effettuato delle verifiche.

 

La donna, di origini polacche (in passato residente a Roseto degli Abruzzi), per sua scelta ha deciso di vivere in strada, arrangiandosi per sbarcare il lunario. Ora, però, che anche le rigide temperature dell’inverno di fanno sentire, continuare a vivere ai bordi della Statale 16, senza riparo, può diventare complicato. La donna, a quanto pare, avrebbe declinato qualsiasi tipo di aiuto. In ogni caso i servizi sociali hanno anche attivato un’associazione che si occupa di situazioni analoghe con l’obiettivo di trovarle una sistemazione. O meglio, convincerla a “lasciare” la strada.

 

Nel frattempo, chiunque si trova a transitare sull’Adriatica, a qualsiasi ora del giorno e della notte, nota la presenza della donna e continua ad invocare una soluzione.