martedì, Novembre 29, 2022
HomeNotizie TeramoCronaca TeramoVaccini, a Teramo aumentano i viaggiatori che hanno bisogno della profilassi

Vaccini, a Teramo aumentano i viaggiatori che hanno bisogno della profilassi

L’organizzazione del Centro di medicina dei viaggi e uno studio sulla campagna di vaccinazione anti pneumococcica sugli ultra 65enni della Asl di Teramo presentati al 55° congresso nazionale della Siti (Società Italiana di Igiene e Sanità Pubblica), tenutosi recentemente a Padova. I due report del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica della Asl di Teramo, diretto da Antonio Santone sono stati pubblicati negli atti congressuali.

Nell’abstract “Attività di profilassi nei viaggiatori internazionali nel Servizio di Igiene e Sanità Pubblica della Asl di Teramo” è stata affrontata la tematica della profilassi vaccinale dei viaggiatori per ogni meta di viaggio internazionale.

Il numero dei viaggiatori che si recano al Centro di Medicina dei Viaggi, in contrada Casalena, sono in costante e progressiva crescita sia per l’effettuazione dei vaccini per ogni meta di viaggio internazionale inclusa la vaccinazione anti-febbre gialla, quando raccomandata o obbligatoria, che per la profilassi anti-malarica nonché per i consigli sanitari durante il viaggio. Inoltre, per la valutazione di sintomi riferibili a malattie infettive al rientro da un viaggio internazionale. In media superano i 300 gli utenti che all’anno si rivolgono al centro e negli ultimi tempi è cambiata la loro tipologia, se prima la motivazione era essenzialmente legata al turismo adesso è aumentata la quota di viaggi per lavoro, studio e per missioni umanitarie.

L’abstract “La campagna di vaccinazione anti pneumococcica nei soggetti ultra 65-enni nel Servizio di igiene e Sanità Pubblica della Asl di Teramo” ha come tema centrale il ruolo della vaccinazione anti pneumococcica nella prevenzione delle affezioni respiratorie ed altre infezioni da pneumococco e l’implementazione di tale vaccinazione al Sisp del Centro vaccinale a contrada Casalena reclutando ogni anno la coorte dei sessantacinquenni ed offrendo in maniera attiva e  gratuita ai suddetti soggetti la vaccinazione anti pneumococcica.

Ogni anno vengono convocati circa 3.750 soggetti nella coorte dei sessantacinquenni per la vaccinazione anti pneumococcica e anche per l’anno 2022 viene effettuata la chiamata diretta per la suddetta vaccinazione unitamente alla vaccinazione anti Herpes Zoster.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES