Teramo, trasporto scolastico: tavolo in Prefettura in vista del 7 gennaio

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 11 Dicembre 2020 @ 16:37

Teramo. Si è svolta nella giornata di ieri la prima riunione del tavolo di coordinamento del trasporto pubblico locale in funzione degli orari delle attività didattiche ai fini del contenimento del contagio da Covid-19, previsto dal DPCM attualmente in vigore.

Nel corso della riunione, presieduta dal Prefetto dott. Angelo de Prisco, si è preso atto che nella provincia di Teramo i lavori e le interlocuzioni già avviati a partire dalla scorsa estate dall’Ufficio scolastico provinciale e dalla Società TUA, hanno permesso, in virtù di uno scaglionamento degli orari di ingresso ed uscita degli studenti su doppio turno, la regolare organizzazione del servizio di trasporto unitamente al rispetto della capienza massima prevista.

Dai rappresentanti delle società del trasporto pubblico si è appresa la disponibilità ad incrementare le corse coordinando le stesse con il piano orario aggiornato che sarà sviluppato dall’Ufficio scolastico provinciale in ragione del contingente del 75 per cento degli studenti delle scuole superiori, che a partire dal prossimo sette gennaio saranno impegnati nelle attività didattiche in presenza.

I lavori del tavolo proseguiranno nel corso della prossima settimana e specifica attenzione sarà prestata al problema degli eventuali assembramenti degli studenti nelle fermate del trasporto di linea per cui, oltre ad attività di controllo delle Forze di polizia e di sensibilizzazione nelle scuole, si valuteranno ulteriori misure di protezione civile.

Il tutto affinché la ripresa delle attività scolastiche in presenza possa avvenire a partire dal prossimo 7 gennaio senza rischi di assembramento nei mezzi di trasporto e presso le relative fermate, nella più totale sicurezza, a tutela della salute pubblica.