Teramo, bollette Ruzzo: l’appello di Federconsumatori ai cittadini

Teramo. “La Ruzzo Reti non ha rispettato le disposizioni dell’Autorità di settore (ARERA) quanto a comunicazione delle informazioni utili per consentire ai Cittadini/Utenti di fruire/eccepire la prescrizione dei consumi antecedenti il 31 dicembre 2018”. A dirlo la Federconsumatori Teramo in una nota.

L’associazione cita la delibera dell’Autorità secondo cui “il gestore è tenuto a dare adeguata evidenza della presenza in fattura di tali importi, differenziandoli dagli importi relativi a consumi risalenti a meno di due anni. A tal fine il gestore può emettere una fattura contenente esclusivamente gli importi per consumi risalenti a più di due anni oppure dare separata e chiara evidenza degli importi per consumi risalenti a più di due anni all’interno di una fattura relativa anche a consumi risalenti a meno di due anni”.

Per questo la Federconsumatori, invitando gli utenti a recarsi agli sportelli dell’azienda, chiede alla Ruzzo Reti di “sospendere le attività di riscossione delle somme non dovute e procedere al rimborso delle somme pagate da quanti non hanno ricevuto la informazione completa”.