Roseto, i dubbi del M5S sul ripascimento

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 18 Giugno 2021 @ 18:05

Roseto. “Ci associamo alla preoccupazione espressa dalle Guide della riserva del Borsacchio per il ripascimento della spiaggia di Roseto degli Abruzzi. Difatti, sono in corso costose e impattanti opere di prelevamento della sabbia dei fondali vicino alla riva, e spostamento della stessa a ridosso della spiaggia”.

Lo ha dichiarato il coordinatore cittadino del Movimento 5 Stelle Roseto, Luigi Talamonti, precisando che “così si spianeranno ancora di più le secche, ossia gli scogli naturali di sabbia che frenano l’erosione, e abbiamo il concreto timore che tale opera oltre che molto costosa si rilevi anche inutile, e che presto la sabbia verrà portata via da mare e vento, come è normale che sia. E allora ci domandiamo: fino a che punto potremmo tamponare il problemi ecologici con dei palliativi?”

“Ancora peggiore – aggiunge – la situazione di altre realtà come Silvi, Pineto, Alba, dove a causa dei disastri della Regione i balneatori non possono nemmeno iniziare la stagione. Noi vogliamo una vera rivoluzione copernicana nell’assetto dell’amministrazione pubblica che indirizza tutte le politiche nazionali sotto una visione, appunto, di programmazione e transizione ecologica”.

“Le nostre spiagge sono un bene prezioso e noi non possiamo tollerare più questo pressappochismo e mala gestione”, conclude Talamonti.