Provincia di Teramo, zona gialla: ancora più controlli nel fine settimana

Teramo. Questa mattina il Prefetto di Teramo Angelo de Prisco ha presieduto una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, cui hanno partecipato il Questore, i Comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Presidente della Provincia, il Sindaco di Teramo, il Direttore Generale dell’Azienda sanitaria locale e l’Ufficio Scolastico Provinciale.

L’analisi epidemiologica in ambito provinciale, emersa dalla riunione, è connotata da una sostanziale stabilità con l’eccezione di alcuni centri costieri dove si registra un aumento dei contagi a causa del maggiore contatto con i limitrofi territori della provincia di Pescara, diversamente caratterizzata da una recrudescenza dell’ondata pandemica.

Nel corso dell’incontro è stata rilevata una diffusa ottemperanza alla disposizioni governative anti-contagio sulla base dei dati relativi ai controlli capillari disposti dalla Forze dell’ordine. In considerazione del passaggio della Regione Abruzzo in zona gialla e dei conseguenti possibili rischi in termini di assembramenti, su indirizzo del Prefetto, si è condiviso di intensificare ulteriormente i già diffusi controlli delle Forze dell’ordine e delle Polizie locali. In particolare i controlli saranno potenziati nel fine settimana nei principali centri cittadini soprattutto nell’ambito dei centri urbani, in cui, per la morfologia dei luoghi e per la natura degli stessi quali spazi di socializzazione, potrebbe registrarsi il rischio di maggiore assembramento di persone.

Il Prefetto ha infine espresso compiacimento per l’attività finora svolta dalle Forze di polizia e fiducia nel senso civico della cittadinanza chiamata a tenere comportamenti responsabili per non disperdere i risultati ad oggi conseguiti nella prevenzione della diffusione del virus.