- SPECIALE ELEZIONI -
6.5 C
Abruzzo
sabato, Giugno 25, 2022
HomeNotizie TeramoCronaca TeramoPineto: le zone e le vie interessate dai parcheggi a pagamento

Pineto: le zone e le vie interessate dai parcheggi a pagamento

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 22 Giugno 2022 @ 17:53

Dal 24 giugno al 18 settembre 2022 è istituita in Pineto la sosta a pagamento oltre al pagamento tramite apposita colonnina, anche la possibilità di pagamento tramite l’App FlowBird da scaricare sul proprio smartphone.

Numerose rispetto agli anni passati le esenzioni dal pagamento previste. Specifiche esenzioni, infatti, sono previste per i residenti delle vie interessate e per particolari categorie, mentre i non residenti proprietari di abitazione in regola con il pagamento dell’IMU (limitatamente a una sola autovettura di proprietà per unità abitativa), hanno diritto alle stesse tariffe agevolate previste per i residenti. Esenti dal pagamento anche categorie come veicoli al servizio di persone diversamente abili, di donne in stato di gravidanza, di servizio e soccorso, delle forze dell’ordine, veicoli a propulsione esclusivamente elettrica, personale delle ferrovie dello stato limitatamente al parcheggio nel piazzale delle ferrovie dello stato, organizzazioni di volontariato che operino nei pressi delle zone soggette a sosta a pagamento, medici in visita domiciliare, personale delle attività ricettive e operatori economici con sede nelle sole vie e stabilimenti balneari prospicienti alle vie stesse.

Le vie interessate per il quartiere di Santa Maria a Valle sono: Via Stati Uniti D’America, Via Arlini, Via Messico, Via Russia, Via Svizzera, Via Germania, Via Jugoslavia, Via Cuba, Via Gran Bretagna a cui si aggiungono da quest’anno Via Francia, Via Ungheria e Via Romania. Tutti i giorni con orario 8-20, al costo di 5 euro intera giornata e un euro per ora frazionabile. I residenti di questa zona hanno diritto a due tessere auto gratuite (la seconda solo se in mancanza di posto auto). Per richiedere il tesserino, ritirabile nel Palazzo Polifunzionale dalle 9 alle 12 dei giorni feriali, si dovrà compilare online l’apposito modulo presente sul sito del comune a questo indirizzo https://forms.gle/bWHCu2AV7mDeSgGG9.

Per il Centro Urbano le vie interessate sono: Via D’Annunzio, il solo tratto compreso tra la SS16 e Via Cellini, Via Platone, via Pitagora. Tutti i giorni con orario 8-20, al costo di 5 euro intera giornata e un euro per ora frazionabil; Via Cellini, Piazza Aristotele, Via XX Settembre, Via Leonardo Da Vinci e il Piazzale antistante la Stazione della Ferrovia dello Stato comprensivo di Via Verona. Tutti i giorni con orario 8-24, al costo di 5 euro dalle 8 alle 20 e un euro per ora frazionabile. I residenti di queste vie hanno diritto a una tessera auto gratuita. Per richiedere il tesserino, ritirabile nel Palazzo Polifunzionale dalle 9 alle 12 dei giorni feriali, devono compilare online l’apposito modulo presente sul sito del comune al link sopra menzionato.

Sono esenti dal pagamento particolari categorie (veicoli al servizio di persone diversamente abili, di donne in stato di gravidanza, di servizio e soccorso, delle forze dell’ordine e assimilabili ancorché senza colori di istituto, altre categorie similari, veicoli a propulsione esclusivamente elettrica, personale delle ferrovie dello stato limitatamente al parcheggio in piazzale delle Ferrovie dello Stato, organizzazioni di volontariato che operino nei pressi delle zone soggette a sosta a pagamento, medici in visita domiciliare ecc.); personale delle attività ricettive ricadenti nella sola zona Santa Maria a Valle; operatori economici con sede nelle sole vie e stabilimenti balneari prospicienti alle vie stesse del Centro Urbano; inoltre, come già detto, sono esentati dal pagamento i residenti nella sola zona di Santa Maria a Valle ed esclusivamente per la stessa, (su richiesta e nel numero di una per nucleo familiare, aumentabile a due nel solo caso di mancanza di posto auto privato, valida per la sola zona di residenza).

Tariffe abbonamenti:

1. mensile collegato a un singolo veicolo tramite numero di targa al costo di 50 euro direttamente attivabile dal parcometro;

2. settimanale collegato a un singolo veicolo tramite numero di targa al prezzo di 20 euro direttamente attivabile dal parcometro;

3. mensile collegato a un singolo veicolo tramite numero di targa al prezzo di 35 euro direttamente attivabile dal parcometro previa registrazione sul sito del Comune per residenti nell’intero territorio del Comune di Pineto e limitatamente a una sola autovettura di proprietà per nucleo familiare;

4. mensile collegato a un singolo veicolo tramite numero di targa al costo di 35 euro per i proprietari di abitazione non residenti in regola con il pagamento dell’IMU limitatamente a una sola autovettura di proprietà per unità abitativa;

5. mensile per attività ricettive e similari del comune di Pineto, non collegato a un singolo veicolo, con un massimo di 15 abbonamenti per struttura al costo di 35 euro cadauno, previ accordi con il Comando di Polizia Locale.

“Come ogni estate tornano i parcheggi a pagamento in alcune zone della città – commentano dall’Amministrazione – quest’anno però le novità sono molte a partire dalle tante categorie esentate. A differenza dei comuni limitrofi, inoltre, ci sono esenzioni per i residenti e per i proprietari di case in regola con il pagamento dell’IMU sono previste riduzioni. C’è un approccio diverso che guarda ai più deboli: disabili e donne in gravidanza ad esempio non pagano in nessuna zona, esentati anche gli operatori che lavorano, le forze dell’ordine, i medici e i volontari nelle loro attività e altre categorie. C’è una attenzione green, con esenzioni per le auto elettriche. I prezzi non sono variati, ma l’ora è frazionabile per cui se si resta per 20 minuti nel parcheggio si pagano solo 20 minuti. L’aumento degli stalli rispetto allo scorso anno, temperato da tutte le esenzioni e le agevolazioni previste per i residenti e per i proprietari di seconde case in regola con il pagamento dei tributi, in parte risponde all’esigenza di avvicinare la città di Pineto, in proporzione alla dimensione territoriale, al numero di abitanti e al numero di parcheggi totali disponibili, alle città limitrofe (Silvi e Roseto ad esempio hanno rispettivamente oltre 1200 e 1500 stalli, Pineto ad oggi circa 800 inclusi i nuovi stalli), ma soprattutto risponde all’esigenza di incoraggiare i cittadini e i turisti alla cosiddetta mobilità sostenibile, attraverso l’utilizzo di piste ciclopedonali, bike sharing, monopattini e mezzi pubblici. Decisioni queste prese per andare incontro alle esigenze di tanti, che anche in passato ci hanno chiesto attenzione in questo senso. Ringraziamo tutti il comandante e la polizia municipale di Pineto per il prezioso lavoro”.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'