Pineto, campagna di sensibilizzazione per differenziare (meglio) i rifiuti

Il Comune di Pineto ha deciso di promuovere una campagna di sensibilizzazione per incentivare la raccolta differenziata da parte dei cittadini. Il comune del teramano ha già una percentuale molto alta di differenziata, a dicembre del 2020 la percentuale raggiunta è stata del il 71%, ma si vuole fare di più cercando di far comprendere a quanti ancora faticano a adeguarsi a questa modalità di conferimento quanto sia importante farlo.

“Insieme possiamo fare la differenza” è lo slogan scelto, la campagna prevede delle brochure e delle grafiche da divulgare anche sui social nei quali si spiega che soltanto i rifiuti che non è possibile differenziare vanno conferiti nel secco residuo o indifferenziato (ad esempio le penne, i mozziconi di sigaretta, i pannolini e gli assorbenti, i DVD). Nell’indifferenziato, spesse volte, infatti, vengono conferiti anche rifiuti differenziabili. La campagna, in particolare, farà leva sull’importanza differenziare i rifiuti organici. Buttare nell’organico altre tipologie di rifiuti, infatti, equivale a vanificare gli sforzi della differenziazione stessa in quanto l’organico contaminato da altri rifiuti non può essere conferito negli impianti di recupero, ma dovrà essere portato in discarica. L’iniziativa è portata avanti dall’ente in collaborazione con il gestore del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti a Pineto.

“Grazie alla collaborazione con AM Consorzio, che si occupa del servizio di raccolta e trasporto rifiuti nella nostra città – dichiara l’Assessora all’Ambiente del Comune di Pineto, Marta Illuminati – come Amministrazione Comunale abbiamo deciso di promuovere una campagna di sensibilizzazione per differenziare ancora meglio. La nostra città, con il suo 71% di raccolta differenziata, è già a un ottimo punto e ringrazio tutti i pinetesi per la sensibilità dimostrata, ma si può sempre fare di più e il nostro intento è aiutare a capire l’importanza di questa modalità di conferimento dei rifiuti ai più reticenti. Siamo certi che con i materiali che verranno prodotti, chiari ed efficaci, raggiungeremo un importante risultato”.