-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Giulianova, incentivi e progressioni dipendenti Comune: i sindacati chiedono l’intervento del prefetto

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 23 Giugno 2021 @ 17:18

Giulianova. Neppure un vivace incontro tra le scriventi organizzazioni sindacali ed il Sindaco è riuscito a rimuovere lo stallo in cui versa il comune di Giulianova quanto all’applicazione degli istituti contrattuali per i propri dipendenti.

Un grido d’allarme delle sigle sindacali Pancrazio Cordone (CGIL FP), Andrea Salvi (CISL FP), Alfiero Di Giammartino (UIL FP) “anche alla luce della dichiarazione del Sindaco stesso di non essere in possesso degli strumenti per poter portare a soluzione le diverse problematiche che da molto tempo affliggono il Comune, peraltro più volte evidenziate da queste Federazioni. Innumerevoli solleciti di consegnare ai dipendenti le schede di valutazione relative agli anni 2019 e 2020 sono finiti nel nulla. Schede di valutazione che necessariamente debbono essere consegnate nei tempi previsti perché le stesse, in primo luogo, possono consentire ai lavoratori di modificare eventualmente i propricomportamenti al fine di raggiungere risultati sempre migliori; in secondo luogo, dalle valutazioni in esse contenute dipendono sia l’erogazione della produttività che la possibilità di beneficiare delle progressioni orizzontali; in terzo luogo, ben si comprende che la loro mancata consegna nei termini previsti, impedisce, così come di fatto ha impedito, la possibilità di contestare, eventualmente, i giudizi in esse riportati”.

“Sono caduti nel vuoto anche i solleciti relativi alla erogazione della produttività e dei buoni pasto, né si è proceduto allo sblocco delle progressionieconomiche orizzontali in base ai criteri per la definizione delle procedure stabilite nel vigente CCDI 2018-2020 dell’Ente, da garantire annualmente nei limiti delle risorse finanziarie stabilite nella ripartizione del fondo. Non è stata, infine, corrisposta l’indennità di turno al personale del nidocomunale da gennaio 2021”.

“Queste Federazioni si sono trovate costrette ad interessare ancora una volta S.E. il Prefetto confidando in un Suo autorevole intervento per una rapida e definitiva soluzione delle problematiche esposte”, concludono i sindacalisti.

 

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate