Alba Adriatica, preoccupazione nella zona nord per la mareggiata in arrivo FOTO

Alba Adriatica. Si guarda con preoccupazione il mare. La mareggiata da scirocco, che prevede il picco nella mattinata di domani, non fa dormire sonni tranquilli agli operatori balneari di Alba Adriatica.

 

Soprattutto quelli della zona nord, che hanno pagato prezzi salatissimi nelle due che si sono materializzate nel 2019. E in queste ore, mentre il mare grosso continua ad ingrossarsi (domani sono previste onde alte anche più di tre metri) gli operatori turistici, oltre alle protezioni già sistemate alla fine della stagione balneare, hanno posizionato ulteriori blocchi di cemento per frenare la forza del mare.

 

Che a differenza dell’ultima mareggiata significativa, del novembre del 2019, sarà caratterizzata anche dall’acqua alta. I modelli matematici elaborati negli ultimi giorni hanno confermato le previsioni di mare in burrasca con vento da scirocco che poi rappresenta un rischio ulteriore in termini di fenomeni erosivi.

 

 

Ma già nelle ultime ore il mare è salito di livello, lambendo tutte le strutture che hanno un fronte di spiaggia già assottigliato per l’erosione che avanza. Sono ore di oggettiva preoccupazione per fenomeni che non sono più straordinari, ma che si ripetono con una deleteria costanza.