-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Alba Adriatica cardio-protetta: nove defibrillatori per salvare vite FOTO VIDEO

Ultimo Aggiornamento: sabato, 9 Ottobre 2021 @ 17:07

Alba Adriatica. Da un lato c’è la volontà, chiara, di creare una sorta di città cardio-protetta con l’installazione sul territorio di 9 defibrillatori automatici, a portata di tutti, e capaci di salvare vite umane.

 

Dall’altra l’attecchimento di un concetto di attenzione e sensibilizzazione sociale. Che parte dalle aziende e dalle associazioni che hanno donato la strumentazione al Comune di Alba Adriatica e che prosegue con la formazione della popolazione sulle corrette pratiche da seguire in caso di arresto cardiaco e l’uso della stessa attrezzatura.

E’ un percorso che parte da lontano quello presentato oggi, in Comune ad Alba Adriatica, che passa sotto l’egida di Alba Adriatica città cardio-protetta. La vicenda di vita di Pietro Temperini, capogruppo di maggioranza, ha rappresentato uno stimolo decisivo. Veicolato in campagna elettorale e che ora si concretizza con la collocazione in nove diversi punti della cittadina di altrettanti dispositivi con all’interno dei defibrillatori. Strumentazione messa a disposizione da privati e associazioni di categoria attraverso le proprie donazioni.

 

La collocazione dei defibrillatori. Chiesa di Basciani (via Ascolana), chiesa di Santa Maria a Villa Fiore, passerella pedonale sul lungomare sud, piazza IV Novembre, parco via Duca d’Aosta (via Olimpica), Villa Flaiani, passerella pedonale lungomare nord, piazzetta Quasimodo, contrada Sant’Egidio. Ai nove dispositivi ne vanno aggiunti anche quelli già in dotazione (palazzetto dello sport e nelle sedi di Croce Bianca e Croce Rossa) e ne verranno acquistati altri tre, al momento, per i due campi di calcio e nella sede municipale di via Bafile. Tutte le zone individuato sono video-sorvegliate.

Il progetto è stato illustrato alla presenza di coloro che hanno avuto un ruolo attivo nella definizione della stessa, dai finanziatori e alle associazioni di volontariato. Come ha affermato il sindaco Antonietta Casciotti si tratta del primo passo, che prevede un formazione per l’utilizzo de defibrillatori e una convenzione con le associazioni (Croce Rossa, Croce Bianca, Protezione civile e Associazione nazionale carabinieri).

Le donazioni: Iris Costruzioni, Oba-Albatour-Costa dei Parchi, Poliservce, Merli Beach, Traini Tecnosistem, Farmacia Parere, Comait, Zenobi Immobiliare.

 

 

-- FINE ART -
-- ART CORR OUTB --
-- ALTRI ART CORR -- -- ALTRE NEWS --

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate