Giulianova, i piccioni ‘occupano’ la De Amicis e i topi tutta la città

scuoladeamicisGiulianova. Lamentele di genitori e insegnanti della scuola De Amicis sul problema “piccioni”. I volatili, infatti, hanno occupato stabilmente l’edificio scolastico, nidificando su balconi e sporgenze, e creando diversi disagia causa di escrementi e altro materiale organico che si deposita sui davanzali, impedendo l’apertura delle finestre, e nei cortili esterni, uno dei quali, sembra, sia stato addirittura interdetto al passaggio degli alunni.

E’ noto come il piccione è un uccello portatore di diverse malattie, contagiose per l’uomo e per gli animali domestici, i cui agenti patogeni vengono trovati nei loro escrementi. Tra le più comuni e pericolose si possono citare Salmonellosi, Criptococcosi, Istoplasmosi, Ornitosi, Aspergillosi, Candidosi, Clamidosi, Coccidiosi, Encefalite, Tubercolosi.

Gli agenti patogeni di queste malattie vengono trovati negli escrementi dei piccioni e non è necessario il contatto diretto: il vento, gli aspiratori, i ventilatori possono trasportare la polvere infetta delle deiezioni secche negli ambienti interni degli edifici e negli spazi aperti, contaminando gli alimenti, gli utensili da cucina, la biancheria, ed innescando i processi infettivi.

Associata alle colonie di volatili, c’è sempre la presenza dei loro ectoparassiti, in particolare pulci, cimici, zecche (zecca molle del piccione – argas reflexus -) ed acari, che spesso causano forti infestazioni all’interno di edifici ove sono posti i nidi, soprattutto all’interno dei sottotetti. Solai lordati dai loro escrementi, guano e carcasse contaminano pericolosamente l’ambiente e, se si considera che ci si trova in un ambito scolastico, si comprende come sia urgente intervenire immediatamente sia con la pulizia dell’edificio che con azioni per l’allontanamento dei volatili tramite mezzi meccanici o repellenti chimici.giulianovatopomorto

Uun altro problema assilla Giulianova, e questa volta riguarda tutta la città: la presenza dei ratti. Numerose segnalazioni sono giunte in redazione sull’avvistamento di grossi topi sia al Paese che al Lido, a volte in pieno giorno, in prossimità di tombini e mastelli dell’organico. I ratti, al pari dei piccioni, sono portatori di numerose malattie pericolose anche per l’uomo.

Sono a rischio soprattutto persone con problemi di salute, anziani e bambini in tenera età. Come riferisce uno studio pubblicato dall’OMS, ratti e topi sono bacini di riserva di malattie trasmesse dall’animale all’uomo, le cosiddette malattie zoonotiche.

Il controllo dei roditori è assolutamente necessario perché diffondono malattie sia per diretto contatto sia fungendo da vettori per altri organismi. Le principali malattie trasmesse da ratti e topi all’uomo sono: Febbre da morso, che si manifesta a causa di morsi dei roditori o contatti con le feci; Leptospirosi; Salmonellosi; Infezioni da rickettsia.

Insomma i fenomeni non sono da sottovalutare, anche se, ad oggi, oltre alla segnalazione della presenza degli animali, non sono stati segnalati problemi igienico-sanitari, problemi che potrebbero, però, presentarsi se non si dovessero prendere provvedimenti immediati. In particolare la De Amicis andrebbe bonificata prima dell’inizio del nuovo anno scolastico mentre il problema dei roditori va affrontato immediatamente, anche per evitare spiacevoli ripercussioni sulla stagione turistica.