- SPECIALE ELEZIONI -
6.5 C
Abruzzo
martedì, Luglio 5, 2022
HomeNotizie PescaraCronaca PescaraPescara, lavori Strada Parco: il Conalpa chiede il ripristino degli spazi vitali...

Pescara, lavori Strada Parco: il Conalpa chiede il ripristino degli spazi vitali degli alberi

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 16 Maggio 2022 @ 17:29

Pescara. Si è svolto oggi, 16 maggio, il sopralluogo della commissione permanente controllo e garanzia sul cantiere della Strada Parco, assieme al Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio. Ha partecipato anche il Comitato Strada Parco Bene Comune con suoi rappresentanti e attivisti.

Lo fa sapere il Co.n.al.pa. che in una nota sottolinea come “il sopralluogo ha permesso di osservare dal vivo le numerose criticità scaturite intorno alle piante oggetto dei lavori”. In particolare, fa riferimento al “mancato rispetto degli spazi vitali degli alberi, con azioni che hanno toccato gli apparati radicali proprio in prossimità della zona critica radicale. Tali interventi, che hanno visto anche l’asportazione di fasci di radici dalle palme, possono incidere negativamente sulla salute delle piante e sulla loro stabilità. Sconvolgere, anche parzialmente, dei delicatissimi equilibri che gli alberi hanno sviluppato nel corso di molti anni, deve destare preoccupazione e attenzione”.

Il Co.n.al.pa., inoltre, ha spiegato come “sia necessario intervenire tempestivamente coinvolgendo uno staff tecnico di esperti per valutare le criticità degli alberi toccati dai lavori e poi procedere al ripristino e miglioramento di rizosfera e spazi vitali, eliminando il cemento e eseguendo lavori conservativi e di cura degli esemplari”.

“Resta chiaro”, conclude il Co.n.al.pa. “che lavori di questa portata, eseguiti purtroppo con mezzi meccanici a ridosso di un viale alberato ampiamente sviluppato, si stanno dimostrando totalmente incompatibili con il delicato equilibrio del patrimonio arboreo nella zona, con il rischio di creare molteplici problemi alla sicurezza. Ecco perchè sarà necessario, per il futuro, monitorare continuamente, con analisi scientifiche e strumentali sulla stabilità e sulla salute, tutti gli alberi toccati dai lavori”.

“Cittadini ed associazioni ambientaliste sono preoccupate da quello che sembra il mancato rispetto di una serie di prescrizioni da adottare per i lavori in esecuzione sulla carreggiata stradale: la distanza di intervento dal tronco che pare non rispetti i 2 metri minimi prescritti, le lavorazioni manuali sulle radici che pare vengano invece effettuate con mezzi meccanici, il taglio degli apparati radicali che dovrebbe evitare gli strappi ecc”, fa notare anche la capogruppo del Movimento 5 Stelle Pescara Erika Alessandrini.

“Vogliamo vederci chiaro e sapere chi deve responsabilmente soprintendere in cantiere ai lavori e alla sicurezza del patrimonio arboreo cittadino, che è di tutti noi e vogliamo che il Comune stesso – attraverso assessore e tecnici comunali – sia il primo a vigilare. Ho chiesto di invitare il direttore dei lavori e il responsabile del cantiere in un nuovo imminente sopralluogo, e ho personalmente segnalato l’esigenza di una verifica da parte dei Carabinieri Forestali”.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'