Covid, tra varianti e piano vaccinazioni: l’Italia verso un nuovo lockdown

Una nuova possibile stretta nazionale per spingere il piano vaccini.

L’ipotesi è quella di 3 o 4 settimane di lockdown generale, nonostante il nuovo Dpcm sia entrato in vigore solo da pochi giorni, per aiutare le vaccinazioni.

Quella che inizia oggi è una settimana decisiva per il governo Draghi con il ministro della Salute Speranza che chiede nuovamente di chiudere oggi per riaprire in sicurezza domani, e vede dall’altro lato gli italiani stanchi per promesse di riaperture che continuano a saltare.
Si ripete lo stesso schema che aveva conosciuto il governo Conte: da un alto i rigoristi e dall’altro gli aperturisti con la necessità di trovare un punto di equilibrio.

Quello su cui si discute, in attesa della prossima cabina di regia e dei monitoraggi di venerdì, è:
Lockdown nazionale o mini lockdown circoscritti al weekend
Coprifuoco anticipato alle 20
Chiusura dei negozi in quelle zone in cui sono chiuse anche le scuole

Ieri, nel programma ½ ora in più di Lucia Annunziata, il ministro della Salute Speranza ha sottolineato che “sulla base dei dati, nelle prossime settimane, l’impatto della variante inglese può far crescere la curva”, quello che ci si aspetta sono “più regioni in zona rossa e ordinanze più restrittive” mentre, sul fronte
vaccini, “il prossimo trimestre sarà quello decisivo. Dal 1 aprile arriveranno 50 milioni di dosi e dunque tutti gli italiani che vorranno potranno vaccinarsi entro l’estate”.

Gli esperti chiedono di “chiudere per l’ultima volta e utilizzare la chiusura per una vaccinazione di massa” ribadendo come, a causa della circolazione delle varianti, il metodo delle fasce di colori non sia più sufficiente ad incidere sulla curva epidemiologica.

Un lockdown non piace a nessuno e per ora l’Esecutivo si è dato 7 giorni di tempo per decidere.

Se dovesse esserci una nuova chiusura del Paese questa non verrà disposta prima della metà del mese mentre tra oggi e domani è atteso un vertice tra il governo ed il Comitato Tecnico Scientifico.
La campagna vaccinale procede con lentezza anche se, ad oggi, in Italia sono state superate le 5 milioni di somministrazioni.