Servizio Elettrico Nazionale, il passaggio obbligatorio che fa tremare i consumatori: nessuno potrà opporsi

Ecco come Hera, terzo operatore del settore energetico in Italia, si prepara a gestire il mercato tutelato dell’energia elettrica

Da luglio 2024, un significativo cambiamento colpirà il mercato tutelato dell’energia elettrica, poiché Hera si prepara a gestire le utenze collegate al Servizio elettrico nazionale (ex Enel). Hera ha conquistato questa nuova responsabilità grazie alla sua vittoria nella gara dell’Acquirente Unico per il servizio elettrico a tutele graduali in 37 province italiane, consolidando ulteriormente la sua posizione come terzo operatore del settore in Italia.

Servizio elettronico nazionale il passaggio obbligatorio
Servizio Elettrico Nazionale, il passaggio obbligatorio che fa tremare i consumatori: nessuno potrà opporsi – Abruzzo.cityrumors.it

Questo cambiamento coinvolgerà circa 26mila famiglie, che saranno trasferite automaticamente , a meno che non scelgano di passare al mercato libero. Il trasferimento avverrà senza la necessità di stipulare nuovi contratti, garantendo così una continuità di servizio senza interruzioni. Tuttavia, è importante notare che i costi dell’energia potrebbero subire variazioni in base al contesto economico europeo, come dimostrato dagli aumenti dei prezzi seguiti al conflitto tra Russia e Ucraina.

È fondamentale sottolineare che le utenze legate a soggetti over 75 o a individui in condizioni economicamente svantaggiate, come i beneficiari di bonus energia, saranno escluse dalla conversione automatica. Per gli altri, il passaggio sarà automatico e i costi rimarranno in linea con quelli dichiarati precedentemente dall’ex Enel.

Sfida imminente per i consumatori: il passaggio obbligatorio al Servizio Elettrico Nazionale e l’impatto sulle famiglie

Gilberto Tinti, responsabile delle Società controllate di Hera per Marche e Abruzzo, ha enfatizzato l’esperienza di Hera come operatore storico per il gas nelle zone pesaresi, ora estesa anche al settore elettrico. L’obiettivo principale è garantire standard elevati nei contratti legati al mercato tutelato e fornire un servizio di qualità sul territorio, con 26 sportelli presenti in tutte le Marche, di cui 16 nella sola provincia di Pesaro e Urbino.

passaggio obbligatorio al Servizio Elettrico Nazionale cosa succederà adesso
L’impatto sulle famiglie nei prossimi mesi con questo passaggio – Abruzzo.cityrumors.it

Per coloro che desiderano cambiare fornitore o mantenere il contratto con Hera, sarà possibile farlo in qualsiasi momento. Per ulteriori informazioni sul passaggio in corso è disponibile il numero verde Hera 800.554.000, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18.

In sintesi, Hera si prepara a ampliare la sua presenza nel mercato dell’energia elettrica nella provincia di Pesaro e Urbino, offrendo continuità di servizio attraverso un trasferimento automatico delle utenze. Tuttavia, i costi dell’energia potrebbero subire variazioni, e per coloro che desiderano cambiare fornitore, Hera offre un’opportunità flessibile di transizione. Per maggiori dettagli e assistenza, è possibile contattare Hera tramite il numero verde dedicato.

Impostazioni privacy