A Pescara sempre più poveri, la Caritas alla continua ricerca di volontari

Un rapporto della Caritas riporta un dato preoccupante: in Italia, vi è stato un aumento di persone in condizione di povertà assoluta pari al 10%.

Natale è vicino ma per alcuni, non sarà il classico Natale. Secondo dei dati riportati dalla Caritas infatti, nell’ultimo anno il numero di persone in condizione di povertà assoluta su suolo italiano, è salito di circa un 10% rispetto al dato dello scorso rapporto. Nel report nazionale della Caritas 2023 “Tutto da Perdere”, viene riportato come tra Abruzzo e Molise sono state quasi 7mila famiglie a rivolgersi all’ente benefico.

Sempre più richieste, sempre meno volontari
Sempre più richieste, sempre meno volontari abruzzo.cityrumors.it

A causa di una richiesta sempre maggiore, la Caritas si ritrova a corto di volontari. È la storia di quanto sta accadendo, in questo periodo, presso La Caritas Diocesana di Pescara che è nel pieno dell’organizzazione delle iniziative per questo Natale. Tramite un appello del direttore Corrado De Dominicis, viene chiesto ai cittadini di diventare volontari: solo a Pescara, l’incremento dei pasti nelle mense è stato del 20%.

Sempre più poveri, sempre meno volontari

Con l’arrivo del Natale e di tutte le festività a esso legate, si inizia a respirare un’aria pesante per le tante famiglie che si sono ritrovate a dover lottare, a causa delle condizioni di povertà assoluta in cui versano. Come riportato dal report nazionale della Caritas, nella zona tra Abruzzo e Molise, sono state quasi 7mila famiglie a rivolgersi all’ente benefico nel corso del 2022.

L'appello del direttore della Caritas
L’appello del direttore della Caritas abruzzo.cityrumors.it

La Caritas Diocesana di Pescara vede a oggi, un team di volontari estremamente generosi e con grande voglia di fare e aiutare. Tuttavia, l’arrivo del Natale mette in luce ancora di più, le varie lacune del sistema economico, che ha portato nella sola area di Pescara l’incremento del 20% dei pasti nelle mense e delle famiglie che si rivolgono all’emporio della solidarietà.

A causa delle continue richieste di aiuto e assistenza, i volontari, che già svolgono un’attività continua, ogni giorno dell’anno, si ritrovano con l’acqua alla gola rischiando di non poter coprire tutte le richieste. Per questo motivo, è stato lanciato un appello da parte del direttore Corrado De Dominicis, che ha tentato per quanto possibile, di reclutare nuovi volontari, chiedendo ai cittadini di seguire l’esempio di chi già opera presso la Caritas Diocesana di Pescara.

Donare un pasto caldo, regalare un sorriso e un’accoglienza calorosa: questa la missione dei volontari che, giornalmente, vedono aumentare il numero di bisognosi e di persone che versano in condizioni di povertà assoluta, intendendo per tali “persone che non hanno accesso nemmeno ai servizi essenziali”. 

Impostazioni privacy