Firmato a Teramo il “Patto per la costa sicura”: in arrivo diciotto nuovi agenti FOTO VIDEO

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 24 Giugno 2021 @ 17:48

È stato firmato questa mattina alla presenza del Sottosegretario di Stato all’Interno On.le Nicola Molteni, il “Patto per la costa sicura” per l’attuazione di politiche di sicurezza integrata e partecipata nei comuni costieri della provincia.

Presenti il Prefetto Angelo de Prisco, l’assessore regionale Pietro Quaresimale su delega del presidente della Giunta Marco Marsilio, il presidente della Provincia Diego Di Bonaventura ed i sindaci dei sette comuni della costa teramana (Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto e Silvi).

​Le firme sono state apposte a conclusione di una specifica e riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, cui hanno partecipato, oltre ai vertici delle Forze dell’Ordine, il Comandante provinciale del Vigili del Fuoco ed il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova.

Presente anche il sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto.

Il sindaco Costantini: “un atto importante che rafforza la collaborazione tra istituzioni e forze dell’ordine”

Il sindaco Jwan Costantini ha partecipato, oggi, alla visita istituzionale alla Prefettura di Teramo con il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, insieme agli altri amministratori dei comuni della costa teramana, Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Roseto degli Abruzzi, Pineto e Silvi.
Il sottosegretario ha preso parte al tavolo di lavoro per la sottoscrizione del “Patto per la Costa sicura”, che punta all’attuazione di strategie di prevenzione, vigilanza e controllo della provincia teramana.
Oggetto del confronto tra gli esponenti delle istituzioni e delle forze dell’ordine ed il sottosegretario Molteni sono stati il contrasto alla droga e al disagio giovanile, alla mala movida, alla violenza sessuale, alla prostituzione, alle stragi del sabato sera, il degrado urbano, l’abusivismo commerciale, le occupazioni abusive di aree e edifici dismessi, la tutela del territorio e dell’ambiente.
Nel pomeriggio il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni ha visitato il distaccamento di Polizia Stradale di Giulianova ed il Commissariato di P.S. di Atri.
“Sottoscrivere il Patto alla presenza di un’alta carica dello Stato come il sottosegretario Molteni rappresenta un segnale forte di vicinanza e proficua collaborazione tra istituzioni e forze dell’ordine – dichiara il sindaco Costantini – alla presenza del prefetto, sua eccellenza de Prisco oggi abbiamo sottoscritto un importante documento di tutela, controllo e salvaguardia del nostro territorio, che, come ha riferito il sottosegretario, potrà ampliare l’impiego delle forze di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza per alla droga e al disagio giovanile, alla mala movida, alla violenza sessuale, alla prostituzione, alle stragi del sabato sera”

Il sindaco Di Girolamo firma il “Patto per la costa sicura”. Completati intanto i lavori di installazione delle telecamere

Questa mattina, alla presenza del Sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, ho firmato in prefettura il “Patto per la costa sicura” finalizzato all’attuazione di politiche di sicurezza integrata con gli altri comuni costieri. Il patto, sottoscritto da tutti i sindaci insieme alle Forze di Polizia, ci impegna ad intensificare le azioni di contrasto alla movida molesta e microcriminalità. In particolare come Comune ci impegneremo a rilevare tutti gli incidenti stradali e assicurare maggiore controllo del territorio. A Roseto verrà ripristinato il turno notturno della polizia municipale. Inoltre anche per la repressione dell’abusivismo commerciale ci sarà una forte collaborazione tra la polizia municipale e le forze di polizia dello stato. Così come forti azioni deterrenti e repressive saranno attuate contro l’ubriachezza molesta ma anche le emissioni sonore .
“Le misure previste nel patto per la costa sicura” si integrano con i provvedimenti assunti in questi anni dalla mia amministrazione in materia di sicurezza. Ricordo in particolare il forte incremento della videosorveglianza in tutti i punti più critici del territorio comunale. Il rafforzamento per tutta l’estate del comando di Pm con l’innesto di sei vigili stagionali a supporto di quelli di ruolo; la realizzazione della nuova tenenza della guardia di finanzia in un grande e autonomo edificio in via fonte dell’Olmo, per scongiurare qualsiasi ipotesi di delocalizzazione della tenenza stessa.
Accanto a queste misure – continua il sindaco – anche per quest’anno mi è stato a garantito il rafforzamento dell’organico della locale caserma dei Carabinieri, baluardo tradizionale e costante per la repressione dei reati sul nostro territorio”. Nel contempo l’assessore ai lavori Pubblici Simone Tacchetti, comunica che sono terminati la scorsa settimana i lavori per l’installazione della video-sorveglianza su altro luoghi del territorio comunale.
Il progetto è stato finanziato con fondi del Comune per un importo complessivo di 40 mila euro che ha consentito all’ente di mettere le telecamere in molti punti sensibili della città.
Le immagini saranno monitorate dal Comando di Polizia municipale in modo che si abbia la possibilità di estendere il controllo del territorio. “Attualmente – spiega Tacchetti – sull’intero territorio comunale ci sono oltre 70 telecamere in funzione chiamati a monitorare i punti strategici di Roseto e frazioni nell’ottica di quella città più sicura che era uno dei punti programmatici dell’amministrazione Di Girolamo, in attesa di sapere se il finanziamento che abbiamo richiesto tramite la prefettura al Ministero dell’Interno trovi accoglimento. Complessivamente la richiesta è di 100mila euro: una cifra importante che ci consentirebbe di raddoppiare la rete di monitoraggio a tutte le aree comunali, quali piazze, strutture sportive, scuole e in genere a tutti gli edifici pubblici”