-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Solito derby al cardiopalma, vince Roseto dopo due supplementari (FOTO E VIDEO)

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 20:14

https://www.youtube.com/watch?v=p-xW9lPqyzg

PROGER CHIETI –VISITROSETO.IT ROSETO 100-110 dopo due supplementari

Parziali: 29-20; 52-36; 66-62; 87-87; 95-95; 100-110

CHIETI: Golden 35, Mortellaro 6, Allegretti 18, Fallucca 4, Turel 5, Venucci 10, Piccoli 4, Ippolito n.e, Zucca 2, Sergio 8, Decosey 8. Coach Maurizio Bartocci

ROSETO: Smith 28, Cantarini n.e, Piazza 6, Fultz 12, D’Eustachio n.e, Radonjic, Fattori 3, Mariani n.e, Mei 12, Casagrande 7, Amoroso 17, Sherrod 25. Coach Emanuele Di Paolantonio

ARBITRI: Ursi, Giovannetti, Costa

Spettatori: 2400

Usciti per 5 falli: Sergio

Chieti. Ennesimo derby dalle mille emozioni fra Proger Chieti e Visitroseto.it. L’epilogo arriva dopo due tempi supplementari e vede uscire da trionfatrice la squadra di Di Paolantonio, che espugna il PalaLeombroni per 100-110, dopo essere stata sotto nel punteggio per 40′, aver trovato il primo vantaggio al 42′ e preso il largo nel corso del secondo supplementare.

PalaLeombroni colmo in ogni ordine di posto, fatta eccezione per qualche vuoto nella curva di casa.

Allegretti timbra il primo canestro della gara con una tripla, Golden lo imita 30 secondi più tardi. Roseto sembra essere contratta nei primi 2’di gioco. Smith fa ½ dalla lunetta, mentre dall’altra parte Mortellaro segna comodamente il canestro dell’8-1 Proger. Casagrande mette la prima bomba ospite ma la Proger continua a tirare con ottime percentuali. Al 5’padroni di casa avanti 15-10. Si gioca a ritmi molto elevati, soprattutto a causa dell’intensità messa in campo dai ragazzi di Bartocci, basti vedere anche il numero di falli commessi (8 contro un solo fallo degli ospiti) dopo 6’. Golden va ancora a segno e  Di Paolantonio chiama time-out sul 19-12. Un super Allegretti regala il +10 alla Proger all’8. Una tripla di capitan Sergio porta i teatini avanti di 12, prima della replica di Amoroso, che fissa il punteggio della prima frazione sul 29-20. Allegretti è già in doppia cifra.

Mei accende il pubblico rosetano con una bomba, ma dall’altra parte Chieti non sta a guardare. Piccoli riporta la Proger avanti di 11 ma è ancora Mei al 14’ a segnare da 3 punti il canestro del 37-29. Si sveglia Smith, che va a bersaglio dopo una serie di errori. 39-31 al 15’. Chieti vola sul +14, con Roseto che sembra avere meno mordente dei biancorossi e che spesso fa confusione in ambo le fasi, commettendo ingenuità insolite per gli Sharks. A 70 secondi dall’intervallo la Proger allunga sul 49-33. Segnano tutti fra i biancorossi, anche Turel che con una bomba regala il +18, prima che Casagrande mandi le squadre negli spogliatoi sul 52-36.

Al rientro in campo si segna da ambo le parti, situazione che visto il punteggio dei primi due quarti favorisce i teatini.  Fra i biancazzurri il più pimpante in questa fase pare essere Sherrod, a segno in tre occasioni. La bomba di Amoroso permette agli Sharks di riaffacciarsi ad 11 lunghezze e Bartocci decide di chiedere un time-out al 24’. Un minuto più tardi il punteggio recita 61-51 Chieti.  La rimonta dei biancazzurri prosegue con le triple di Fultz e Amoroso, con lo stesso Fultz che fallisce la bomba del -1. La Proger in due circostanze torna +7, ma Roseto assottiglia il divario nel finale di periodo sul 66-62.

Venucci e Zucca per il nuovo +8 teatino. Roseto ribatte con Piazza (che poco dopo si fa male) e con un 2+1 di Sherrod. Amoroso mette la tripla del 72-70 al 33’. Gli Sharks si riportano di nuovo sotto di due con un siluro di Fattori, ma poi devono fare i conti col nuovo allungo Proger sull’80-73 a 4’44”dalla fine. La bomba di Sergio a 2’15” dal termine e il successivo errore di Smith sembrano mettere i titoli di coda al match. Da lì invece inizia il suicidio sportivo teatino. Smith si fa perdonare con un gran canestro, seguito da due liberi di Amoroso, un canestro di Sherrod ed altri due tiri dalla lunetta ancora di Smith. Nel frattempo Chieti non segna più, 87-87 a 27″dal termine ed il punteggio rimarrà lo stesso al suono della sirena, con Smith che ha addirittura la possibilità di regalare la vittoria agli Sharks.

Il primo vantaggio biancazzurro arriva al 42′ sull’89-91 grazie a Sherrod. Quattro punti di Golden riportano avanti la Proger. Mortellaro realizza il 95-91 ad 1’20″dal termine, Chieti sembra nuovamente poter mettere le mani sul successo nel derby, ma anche stavolta le cose andranno diversamente.

E’Amoroso a 27″dalla fine a siglare il 97-97, con la Proger che fallisce ancora una volta il tiro della vittoria.

Un libero di Venucci regala l’unico vantaggio per i teatini nel secondo supplementare, da lì sarà quasi totalmente un assolo biancazzurro con Roseto che inizia a chiudere la gara a 2’dalla fine con Sherrod servito splendidamente da Fultz ed una stoppata successiva in difesa dello Squalo Canterino. Un 2+1 di Fultz dà inizio definitivamente alla festa dei tifosi rosetani, con la gara che viene conclusa da una bomba di Mei che fissa il punteggio sul 100-110.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,931FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate