-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Alba Adriatica, “Prospettiva Attiva”: il nostro impegno per ricomporre il quadro politico

Ultimo Aggiornamento: domenica, 25 Marzo 2018 @ 17:41

Alba Adriatica. Il superamento di quella che viene definita una “guerra tra bande” che deve lasciar spazio ad un confronto aperto e leale che spiani la strada ad una nuova cultura politica locale.

 

Arriva dalla parte più giovane e attiva di Alba Adriatica l’impegno a fare sintesi e a costruire una piattaforma politico-amministrativa forte, capace di superare la “profonda lacerazione del tessuto cittadino”.

 

Più che accreditarsi alla prossima tornata elettorale, peraltro moto ingolfata al momento, Prospettiva Attiva è il tentativo di aprire una mediazione e di mettersi a disposizione per favorire un confronto con i gruppi politici e i movimenti attivi sul territorio.

Il manifesto d’intenti del collettivo è stato diffuso oggi ed ha alcuni firmatari (Simone Pulcini, Sandra L’Innocente, Danilo Prato, Francesca Di Matteo, Mauro John Capece, Devis Di Furia, Andrea Gatto, Paolo Caranci) con altri cittadini che sostengono in toto l’iniziativa.

 

” Il nostro obiettivo è quello di favorire le migliori condizioni di convergenza”, si legge nella nota, “per la costruzione di una piattaforma politico-amministrativa forte, contemporanea e ampiamente condivisa.

Vogliamo implementare una visione comune di sviluppo, fondata sui tempi della governabilità e della partecipazione, dell’inclusione sociale e del rinnovamento generazionale e qualitativo del gruppo dirigente. In poche parole superare anche le logiche di personalizzazione della politica e delle dinamiche delle autocandidature”.

Nel prendere posizione e uscire allo scoperto in questo preciso momento della vita politica cittadina, già in grande fermento in vista della scadenza elettorale, “Prospettiva Attiva” parte da un assunto: nessuna intenzione di frammentare ulteriormente il quadro politico locale, ma di favorire al contrario i più ampi presupposti di sintesi e di partecipazione diretta ed indiretta alla vita amministrativa della cittadina.

I tre concetti fondanti sono: responsabilità, unità e condivisione delle prospettive di sviluppo.

 

 

“Siamo convinti, ” si legge ancora, ” di dover sostenere in modo deciso e responsabile la gestazione di solidi, proficui ed imprescindibili presupposti di ricomposizione del quadro politico, allo scopo di stimolare il contatto e l’unione di “visioni e sensibilità comuni” per il rilancio della città.

 

Ci dichiariamo “immediatamente” disponibili al confronto con i gruppi politici in movimento sui temi della politica locale – da cui allo stato attuale ci poniamo in termini di equidistanza – ed aperti all’inclusione dei cittadini che condividono lo spirito più profondo di questo “Manifesto di Intenti” nell’interesse superiore della città”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate