Nuova Pescara: “Finalmente una vera città”

Pescara. “Istituire la Nuova Pescara significa fare un progetto finalmente di una vera grande città che conterà almeno 170mila abitanti, e non parlare più di agglomerati messi insieme in modo confuso. E questo senza parlare dei benefici e dei risparmi che ne deriveranno”.

Lo ha riferito oggi, Marco Camplone, Presidente dell’Associazione La Nuova Pescara,  intervenuto nella seduta della Commissione Statuto, Regolamenti e Nuova Pescara su invito del Presidente Claudio Croce.

“Oggi tra Pescara, Montesilvano e Spoltore ci sono più consiglieri e assessori che a Milano”, ha proseguito Camplone, “è assurdo che per 170mila abitanti ci siano tre comandanti della Polizia municipale e che piuttosto non ci sia una politica, anche viaria, comune, condivisa. La Nuova Pescara significherà una progettazione unica sul turismo, la razionalizzazione del trasporto ferroviario, la riprogrammazione dei servizi come quello dei rifiuti. Confindustria e tutta l’Associazione ‘La Nuova Pescara’ sono a disposizione gratuitamente con le proprie professionalità, ma non intendiamo sostituirci alla politica che deve fare le sue scelte e deve fare i progetti”.