Montesilvano, “La prevenzione in Comune”: giornate di sensibilizzazione sui problemi uditivi

L’Associazione “Nonno Ascoltami”, in attuazione del progetto nazionale di prevenzione e sensibilizzazione sui problemi dell’udito, ha proposto alle Amministrazioni Comunali italiane un piano di screening gratuiti e giornate di sensibilizzazione per una guida all’ “ascolto responsabile”.

 

«L’associazione – spiega l’assessore alla Terza Età del comune di Montesilvano, Maria Rosaria Parlione – ci ha presentato il progetto “La Prevenzione in Comune”, volto a divulgare, attraverso eventi di promozione, l’importanza del contrasto dei disturbi uditivi a cui è stato concesso il patrocinio morale. L’obiettivo è quello di organizzare delle giornate di screening rivolte ai cittadini dai 60 anni in su. Per questa ragione abbiamo deciso di programmare tali appuntamenti nei centri sociali del territorio. Nelle prossime settimane comunicheremo le date che toccheranno più zone, così da coinvolgere al massimo tutta la cittadinanza».

In Italia oltre il 12% della popolazione, pari a oltre 6 milioni di persone soffre di disturbi uditivi. Il nemico “numero uno” è l’inquinamento acustico. Secondo gli esperti la causa più frequente di ipoacusia è l’esposizione al rumore. Gli studi più recenti confermano che la perdita dell’udito colpisce sempre di più i giovani che ascoltano musica ad alto volume in discoteca o con auricolari.

Si tratta di una prova, in cui un tecnico altamente specializzato è a disposizione dei cittadini per misurare un’eventuale perdita uditiva e consigliare le tecniche di prevenzione e recupero.