Pescara, picchia a sangue l’ex fidanzata e aggredisce i poliziotti: arrestato

Pescara. Prima picchia l’ex fidanzata, poi aggredisce anche i poliziotti intervenuti per sedare la lite: è il riassunto di quanto avvenuto ieri sera in un appartamento di via Rigopiano.

Protagonista negativo un ragazzo di 33 anni originario di Pianella D.F.F., finito in manette per resistenza, oltraggio, minacce e violenza a pubblico ufficiale.

Le volanti della questura di Pescara sono intervenute a seguito di una segnalazione, e da subito hanno udito urla e rumori molesti provenienti da un appartamento. Una volta entrati, poi, si sono trovati davanti frammenti di vetro, cocci rotti e macchie di sangue sulle mura e sul pavimento.

Di fronte a loro c’era una ragazza, terrorizzata, la quale riferiva di aver avuto una forte discussione con l’ex fidanzato. Il 33enne era, infatti, fuori di sé, agitato e pronunciava frasi insensate con fare minaccioso.

Quando gli agenti hanno provato ad intervenire, sono stati prima insultati e poi spintonati dal giovane, che non ha risparmiato loro neanche gli sputi.

A quel punto è scattato l’arresto ma, una volta in questura, il ragazzo ha continuato a minacciare e insultare i poliziotti.

Ha passato la notte in cella di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto prevista per la mattinata odierna.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.