Stagione balneare 2020: la Capitaneria di Porto di Ortona incontra i comuni e gli operatori del settore turistico-ricreativo

Ortona. Nella giornata odierna si è svolto presso la Capitaneria di Porto di Ortona un incontro, indetto dalla medesima Amministrazione marittima, con i sindaci ed i rappresentanti dei comuni rivieraschi di Francavilla al Mare, Ortona, San Vito Chietino, Rocca San Giovanni e Fossacesia, degli operatori balneari e di alcune società di salvamento e cooperative di servizi.

 L’incontro è stato finalizzato a condividere l’attivazione di comuni linee d’azione per l’avvio della prossima stagione balneare onde consentire la fruizione, in sicurezza, della costa e degli arenili da parte dell’utenza, soprattutto in considerazione dei tragici eventi della scorsa estate che hanno fatto registrare il decesso di due bambini presso la località del Foro di Ortona.

 Le tematiche trattate hanno riguardato diversi aspetti tra cui la gestione e la fruibilità delle aree demaniali marittime, il servizio di salvamento, la delimitazione delle zone di mare riservate alla balneazione, l’apposizione della prevista cartellonistica di informazione per l’utenza nonché la collaborazione tra Capitaneria e Polizia Locale nelle attività di vigilanza e controllo.

 In particolare, sulla base dell’analisi delle criticità riscontrate, nel recente passato, sull’intero tratto di costa di interesse per la balneazione, è stata individuata una base comune per una convergenza di intenti tra le amministrazioni comunali, referenti principali per l’applicazione delle misure di sicurezza sulle spiagge, ed i rappresentanti degli operatori del settore turistico, finalizzata alla definizione di una pianificazione condivisa del servizio di salvamento da porre a tutela dell’incolumità dei bagnanti nell’arco della prossima stagione estiva.
A seguito di quanto stabilito nel corso dell’incontro, seguirà l’attivazione di diversi tavoli tecnici, coordinati dalla Capitaneria di porto ed a cui parteciperanno i rappresentanti degli Enti e delle Associazioni intervenute, che avranno lo scopo di definire, per ciascuna zona di litorale ed in funzione del relativo livello di rischio associato, le misure più opportune da porre in essere al fine di assicurare la fruizione in sicurezza della costa e degli arenili.

 Il Comandante della Capitaneria di Porto ortonese, Capitano di Fregata Cosmo FORTE, nel ringraziare per il fattivo spirito di collaborazione e la comunanza di intenti esplicitamente affermati da parte di tutti gli intervenuti, ha colto l’occasione per sottolineare il ruolo cardine svolto dagli addetti al salvamento, quale primo anello della catena del soccorso, auspicando, per la prossima stagione estiva, un impiego massivo della loro professionalità anche sui diversi tratti di arenile libero.