Fratelli d’Italia: ‘Dalla giunta Marsilio 1 milione per la messa in sicurezza dell’ospedale di Ortona’

Ortona. “L’ospedale di Ortona è sempre stato e continua ad essere al centro dell’azione di governo della giunta Marsilio. Prima che arrivasse il centrodestra, neanche un euro era stato speso per la sicurezza dell’ospedale. La squadra di governo del presidente Marsilio ha invece messo a diposizione un milione di euro per avviare i primi necessari intereventi di adeguamento alla normativa anti-incendio, con l’obiettivo di garantire alla popolazione un’assistenza adeguata in un luogo finalmente sicuro”.

Si legge così in una nota del Circolo di Ortona di Fratelli d’Italia, che prosegue: “E’ la dimostrazione che la giunta regionale punta sull’ospedale ortonese, riconoscendone la valenza, le professionalità e la centralità rispetto al territorio. Tutto il contrario di quanto hanno lasciato intendere i soliti mistificatori del centrosinistra, quelli che ai tempi della giunta D’Alfonso misero in ginocchio la sanità ortonese, chiudendo il punto nascite e costringendo alla fuga una delle massime eccellenze del Bernabeo.

Con gli interventi che saranno compiuti, grazie ai fondi reperiti dalla giunta Marsilio, sarà possibile ampliare gli accessi – prima necessariamente contingentati – e rilanciare la programmazione sanitaria, salvaguardando le professionalità e valorizzando l’operato di tutto il personale medico e infermieristico dell’ospedale

Inoltre, dopo i disagi che l’emergenza Covid ha provocato ad Ortona e nella gran parte delle strutture sanitarie abruzzesi, sarà ripristinata un’attività fondamentale quale quella del reparto di chirurgia. Un ulteriore contributo all’accrescimento dell’offerta sanitaria arriverà anche dalla scelta del nuovo direttore di Senologia tramite il concorso che sarà indetto dalla Asl nei prossimi giorni.

I fatti dimostrano che, grazie all’azione di Fratelli d’Italia, i cittadini ortonesi e gli operatori sanitari dell’ospedale Bernabeo possono guardare con fiducia al futuro. Parole vuote e attacchi strumentali li lasciamo ad altri soggetti, privi di argomenti, che hanno dimostrato di non avere a cuore il destino della città”.