Elezioni Chieti, Amicone e Torto: ‘La sicurezza è nelle fondamenta della nostra proposta’

Chieti. “Concordo pienamente con l’appello lanciato dal Segretario Generale provinciale del Siulp su tutti i temi riguardanti la sicurezza, che è tra gli obiettivi cardine del mio programma elettorale, ma soprattutto sulle condizioni di lavoro della Polizia di Stato” afferma il candidato a sindaco di Chieti del Movimento 5 Stelle Luca Amicone.

“Un luogo idoneo per ospitare i locali della Questura è un tema fondamentale che sicuramente il primo cittadino di Chieti deve affrontare come priorità per garantire, prima di tutto, il tema della sicurezza in città. Purtroppo, ormai è da tempo che ci troviamo di fronte sempre alle solite problematiche, eppure tutte le forze politiche che si sono succedute negli anni alla guida della città, non hanno mai fatto nulla di concreto”. E prosegue Amicone, “come M5s, stiamo cercando di risolvere le problematiche relative alla questura già da mesi, interessando tutti i livelli governativi grazie all’intervento della deputata Torto. La questione è annosa e complessa anche perché si trascina avanti ormai da troppo tempo, ma sono sicuro che grazie all’impegno di tutti i soggetti coinvolti potremo presto giungere ad una soluzione definitiva”.

Interviene la deputata Daniela Torto, “mi sono interessata già un anno fa delle condizioni dei lavoratori della Polizia di Stato proprio in riferimento alla sede della Questura, presentando un’interrogazione al Ministero dell’Interno che ha confermato l’inadeguatezza dei locali, soprattutto per quanto riguarda quelli della squadra mobile al piano terra del palazzo della provincia. Proprio in funzione di ciò e in particolare riferimento alla mancanza di una camera di sicurezza, il Ministero ha recentemente approvato un progetto, da parte dei competenti uffici del dipartimento della pubblica sicurezza, che prevede la realizzazione, presso la ex caserma Spinucci, di una camera di sicurezza”. E prosegue la pentastellata, “inoltre, per dare una risposta più ampia alla questione, offrendo definitivamente alla questura spazi idonei e adeguati alle loro esigenze, il sottosegretario dell’Interno ha confermato l’avvio di “una serie di iniziative, di concerto con l’Agenzia del demanio di Pescara, finalizzate ad ottenere la disponibilità di nuovi ambienti all’interno della predetta caserma Spinucci”. Conclude la deputata Daniela Torto, “indubbiamente l’intervento del Siulp di questi giorni, evidenzia la presenza ancora di diverse problematiche che oramai da troppi anni sono presenti sul nostro territorio. L’interlocuzione che ho aperto con il Ministero ha già fornito alcune risposte, seppure sicuramente non risolutive del tutto. Tuttavia, come già fatto nei mesi precedenti, tornerò ad occuparmi della questione per comprendere meglio lo stato di fatto delle azioni adottate finora. Pertanto, presenterò una nuova interrogazione parlamentare, ma soprattutto mi farò promotrice nei prossimi giorni di un tavolo con i sindacati, il Questore e i vertici politici del Ministero dell’interno, in un clima di leale collaborazione tra tutti gli interessati della questione, affinché si possano trovare soluzioni fattive, attraverso anche una serie di azioni programmatiche, per arrivare ad un epilogo positivo della vicenda”.