Frutta e verdura rovinata? Prova questo trucco per mantenerla più a lungo

Conservare correttamente la frutta e verdura e non sprecare cibo non è sempre facile, ma con qualche trucco il problema è risolto.

Quando si va a fare la spesa, cerchiamo di pensare al menù della settimana ma non è infrequente gettare via del cibo che non siamo riusciti a conservare nel modo giusto, o che per qualche motivo non abbiamo cucinato o mangiato in tempo.

come conservare frutta e verdura a lungo
Con pochi e semplici trucchi possiamo conservare più a lungo frutta e verdura – Abruzzo.cityrumors.it

Anche volendo prestare la massima attenzione, poi, a volte commettiamo degli errori banali, che inficiano la volontà di non sprecare il cibo, cosa che ovviamente fa male al portafogli ma anche eticamente. Ecco allora che conoscendo qualche piccolo trucco possiamo far durare di più gli alimenti, e gustarli anche quando sono organoletticamente al top, e dunque quando regalano anche più gusto.

Come si conservano più a lungo frutta e verdura? Forse stavi sbagliando anche tu, ecco i consigli degli esperti

Sicuramente molti, non appena tornano dal supermercato, ripongono frutta e verdura nell’apposito cassetto del frigorifero, ma questo è uno dei primi errori da evitare. Per prima cosa, gli esperti consigliano di tenere frutta e verdura separate; il rischio è quello di velocizzare la maturazione, soprattutto se abbiamo acquistato mele, kiwi o banane; questi frutti contengono etilene, che appunto fa maturare i vegetali più in fretta.

Frutta e verdura come conservarla
Il metodo corretto per conservare frutta e verdura-Abruzzo.cityrumors.it

Esistono poi alcune regole specifiche per ogni tipo di frutto o verdura, e una volta imparate non avremo più problemi di spreco alimentare. Ecco tutto ciò che c’è da sapere:

  • Per quanto riguarda la conservazione dell’insalata in frigo, è necessario avvolgerla in un po’ di carta da cucina, tipo scottex; questa assorbirà l’umidità mantenendo l’insalata croccante molto più a lungo.
  • Anche i funghi vanno conservati nella carta e non nella plastica; in questo modo si evita il formarsi delle muffe.
  • Se vogliamo conservare più a lungo le banane, che notoriamente diventano nere molto presto, basterà avvolgere sui gambi della carta stagnola.
  • Lo zenzero, invece, si conserva meglio in freezer, intero e con la buccia.
  • Passando ai frutti rossi come i mirtilli, la tecnica per conservarli più a lungo comporta il lavaggio dei frutti con l’aceto bianco, poi vanno asciugati e riposti in frigorifero, in un contenitore chiuso di plastica.
  • Le cipolle invece vanno messe in un luogo fresco, ma non in frigo, e al riparo dalla luce.
  • Stesso discorso per le patate.

Infine, in linea generale, frutta e verdura dovrebbero stare lontane dalle fonti di calore, come i fornelli o il forno. Adesso che conosci tutti questi consigli difficilmente quello che compri fresco si rovinerà!

Impostazioni privacy