Teramo, udienze paralizzate: frattura tra avvocati e consiglio dell’Ordine FOTO VIDEO

Una rappresentanza di avvocati teramani (penalisti e civilisti) si sono ritrovati questa mattina davanti al tribunale di Teramo per protestare contro la paralisi delle udienze per l’emergenza Covid 19.

Una protesta che ha di fatto mostrato una spaccatura evidente tra il presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, Antonio Lessiani, e gli altri colleghi (Cataldo Mariano e Francesco Calcagni i più “caldi”), divisi su quanto si possa fare per accelerare la ripresa dei lavori.

Proprio Lessiani, al termine di questo acceso scambio di vedute, ha lasciato la manifestazione in palese contrasto. Gli avvocati presenti in ogni caso presenteranno delle istanze in cui chiederanno la sanificazione del tribunale; l’accesso immediato per i legali; i processi non telematici per il penale; che i rinvii delle udienze e la definizione dei processi vengano fatti in tempi contenuti.

A prendere la parola, anche l’avvocato Giandonato Morra. Assente la Camera Penale.