Teramo, l’Adsu si aggiudica bando da nove milioni di euro per il monitoraggio delle alluvioni FOTO VIDEO

Un progetto che migliorerà le capacità di monitoraggio e gestione dei territori nella prevenzione delle catastrofi alluvionali.

Si chiama “Stream” l’idea che nasce dall’aggiudicazione del bando europeo che l’Adsu di Teramo, Azienda per il diritto agli studi universitari, ha fatto suo nei giorni scorsi. Un percorso che durerà tre anni dall’importo complessivo di 9.411.657,83 euro per far sì, alla fine, di stilare delle norme da affidare ai territori costieri.

Per farlo, la Ruzzo Reti sarà partner tecnico-scientifico. Alla presentazione del progetto questa mattina sono intervenuti i vertici dell’Adsu, con il direttore Antonio Sorgi ed il presidente Vincenzo Di Giacinto, oltre al presidente uscente Paolo Berardinelli. Ma non è mancato neanche il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, oltre al presidente del CdA della Ruzzo Reti, Alessia Cognitti.

Nella cornice di largo San Matteo, anche esponenti politici locali del centrodestra, oltre al direttore generale ff (ancora per poco) Maurizio Di Giosia, alla direttrice sanitaria Maria Mattucci ed al presidente dell’Ater di Teramo, Maria Ceci.