Teramo, emergenza cimiteri: “Servono più di undici milioni di euro per la ricostruzione” FOTO VIDEO

“La situazione dei cimiteri di Teramo è oggettivamente drammatica”. Non ci gira intorno il sindaco Gianguido D’Alberto nel descrivere i problemi riscontrati nei giorni passati, quando ha visitato tutti i cimiteri frazionali oltre ovviamente a quello urbano di Cartecchio.

Secondo le stime del primo cittadino e degli uffici comunali, servono più di undici milioni di euro per la ricostruzione dei cimiteri, dieci milioni per il solo cimitero di Cartecchio.

Non solo: è anche emergenza loculi, perché nelle frazioni, a fronte delle più di 500 richieste, c’è posto solo per 27. Il primo cittadino ha sottolineato questa mattina l’importanza di riavviare al più presto il progetto per il forno crematorio.

Il sindaco era accompagnato questa mattina tra gli altri dall’assessore Valdo Di Bonaventura e dal presidente della Teramo Ambiente, Pietro Bozzelli.

Corpi di protezione civile sono presenti al cimitero di Cartecchio per accompagnare i familiari nelle prossime ore in quella sorta di “visita guidata” stabilita dal Comune di Teramo nei giorni scorsi nei padiglioni non accessibili dopo il sisma. Chi non ha potuto, fino a questo momento, ha lasciato i fiori ed il proprio saluto al di fuori.