Ultra Trail Gran Sasso, 240 persone al via della prima edizione sul Gran Sasso FOTO

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 19 Luglio 2021 @ 15:36

Si è svolta ieri a Pietracamela la prima edizione dell’Ultra Trail del Gran Sasso, competizione di corsa in montagna su tre distanze di 62, 25 e 10 km, organizzata dall’ASD Eclipse di Teramo.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Pietracamela, Michele Petraccia, che sul palco delle premiazioni ha sottolineato l’importanza dello sport come grande veicolo di promozione turistica per Pietracamela e i Prati di Tivo e ha augurato agli organizzatori di proseguire sulla strada intrapresa.

240 persone hanno preso il via in tre scaglioni: alle 4 del mattino la UTGS di 62km, , alle 8  la Tre Rifugi Skyrace e alle 10 km la Pietracamela Trail valevole come campionato regionale Fidal di corsa in montagna.

La gara più breve, che da Pietracamela arrivava a Prati di Tivo, ha visto prevalere nettamente Matteo Rossi dell’Atletica Gran Sasso su Federico Ciocca dell’Atletica Abruzzo L’Aquila e Alessandro Lopriore del’Atletica Correpollino. Prima donna invece della PT Chiara Benedetti della Parks Trail Promotion, mentre al secondo e  terzo posto Barbara Iacone della Pretuzi Runners Teramo e Claudia Di Battista Rodi della Avis Ascoli.

Per gli atleti della Tre Rifugi Skyrace, che hanno percorso la Val Maone fino al Garibaldi per poi passare al Franchetti e al Rifugio Cima Alta, la prova in quota è stata impegnativa per il freddo intenso che ha raggiunto in quota anche i 2 gradi. I primi due a tagliare il nastro sono stati, in un tempo da record, 2 ore e 35 minuti, Giuseppe Bigioni della S.S. Lazio Atletica Leggera e Giacomo Forconi della Trail Running Project ASD e terzo Davide De Paulis. La gara in rosa ha visto il successo di Raffaella Tempesta della Parks Trail Promotion su Francesca Liberatore della Live Your Mountain e terza Claudia Bernardini.

Per gli atleti della gara maggiore di 62 km è stata invece una vera sfida contro gli elementi, una cavalcata straordinaria per valli e sentieri intorno al Gran Sasso avvolto purtroppo sempre e castamente nella nebbia. Ma la determinazione e voglia di correre di tutti i partecipanti non è mai venuta meno. Intorno alle ore 13 il passaggio al passo del Cannone è stato interdetto per motivi di sicurezza  e molti atleti sono stati deviati nel percorso o fermati a Campo imperatore ma tutti hanno percorso il dislivello complessivo richiesto per la classifica finale.

Tutta la prima parte della gara è stata dominata da Francesco Bergonzoni  della Run Card che è stato raggiunto, nel passaggio a Campo Imperatore, da Alex Tucci di Mountain Lab. Alla fine i due atleti hanno deciso di arrivare insieme sul traguardo a suggellare una prova umana e tecnica di grande spessore. Terzo invece Falappa Fabrizio. La vittoria rosa della UTGS è andata invece a Elena Di Vittorio della CUS Parma.

L’organizzazione della gara è stata resa possibile grazie al sostengo del Parco Gran Sasso – Laga, dal BIM e dai sindaci dei comuni principali, Michele Pertraccia di Pietracamela e Andrea Ianni di Isola del Gran Sasso, dagli sponsor, CSI e dallo spirito di collaborazione di decine di volontari provenienti dalle principali organizzazioni sportive e tecniche del territorio: Gruppo Podistico Montorio, Gruppo podistico Amatori Teramo, Soccorso Alpino di Teramo, Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, il CAI di Pietracamela, CAI di Isola del Gran Sasso e tanti amici e semplici appassionati di sport e montagna.